CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como, ora è crisi vera: ko anche a Calangianus, vetta lontana

Più informazioni su

Gli azzurri superati per 1-0 dalla formazione sarda dopo una gara senza grossi acuti. Il Tempio supera l'Uso Caravaggio per 4-0 e vola a +9 dai lariani. Manzo debutta con un pari, 0-0 per Merate e Turate. Adesso è crisi vera. Certificata dall'ennesimo risultato negativo e dalla terza sconfitta di seguito. Un momentaccio per il Como di Parolini che anche oggi non è riuscito a riprendersi. A Tempio Pausania, campo neutro, azzurri superati da un modesto Calangianus dopo una gara senza particolari acuti. Decide per 1-0 finale un rigore trasformato da Marini a dieci minuti dalla fine. A nulla è servito, al tecnico azzurro, cambiare in buona parte la formazione. Il Como non c'è ancora e l'auspicata reazione non si è vista. Peccato perchè ora la vetta si allontana sul serio. Il colpaccio di giornata l'ha fatto il Tempio che si è imposto con straordinaria autorità sul terreno dell'Uso Caravaggio, secondo in graduatoria: un 4-0 che non ammette repliche e porta i sardi davanti a tutti e forse anche irragiungibili.

Tempio a quota 47 in classifica, poi Uso a 43 ed Alghero (oggi bloccato in casa 0-0 dal Merate) a 39. Un punto sotto c'è il Como, alla sua terza sconfitta di seguito. E domenica arriva al Sinigaglia la Tritium. Ma la delusione è tanta perchè oggi i tifosi speravano davvero in qualcosa di diverso. Amareggiato anche il presidente Angiuoni, raggiunto telefonicamente a casa dove ha appreso dell'ennesimo ko.

Gli altri risultati: bene la Salus Turate che pareggia a Solbiate (0-0), l'Olginatese fa il colpaccio sul terreno della Tritium (0-1), mentre Mario Manzo – al debutto sulla panchina del Renate – strappa un buon pari a Lodi con il Fanfulla (1-1). Completano Palazzolo – Villacidrese 1-2, Arzachena – Colognese 2-1 e Seregno – Atletico Cagliari 1-0.

Più informazioni su