CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Stavolta Angiuoni usa la calma:”Nulla da rimproverare ai ragazzi”

Più informazioni su

Il presidente del Como torna sulla gara persa domenica in casa contro l'Alghero. E recrimina sulla sfortuna:"Pali ed occasioni sprecate. Se avessimo sempre giocato con questa grinta la classifica sarebbe diversa".

“Il risultato chiaramente non ci soddisfa perchè abbiamo perso, ma la squadra ha dato l'anima, abbiamo disputato una partita eccellente non posso proprio rimproverare niente.” Dopo la strigliata della settimana scorsa il registro è cambiato. Il presidente Angiuoni torna sulla sconfitta rimediata domenica dal Como, in casa, contro l'Alghero e spiega:  “Abbiamo preso due pali, abbiamo avuto almeno sei o sette palle gol nitide, pulite. Il portiere Morello ha fatto miracoli e noi siamo rimasti a bocca asciutta. Purtroppo loro con due occasioni, con due tiri in porta, hanno fatto due gol. Noi siamo stati piuttosto sfortunati , ma la squadra ha giocato alla grande. Veramente alla grande.” Una nota positiva da parte della dirigenza… Molto positiva, io mi sono anche un pò, non dico arrabbiato, però ho detto ai ragazzi che se avessimo giocato con questa grinta almeno il 40 o il 50% delle partite giocate fino ad ora avremmo potuto avere sicuramente qualche punto in più. Spero che l'abbiano capito e spero anche che ormai si vada in campo con la grinta e la determinazione di domenica. Mister Parolini ha detto che la trasferta di domenica prossima contro Calangianus, quindi ancora una sarda, è di fatto l'ultimo treno. Bisogna vincere per forza…. La tradizione non è favorevole a nessuna squadra del continente. Quando si va là, per motivi diversi, non si riesce mai a vincere. Noi abbiamo vinto solo una volta con una squadra di secondo livello, andiamo determinati e poi vediamo cosa succede. Tra l'altro è un campionato abbastanaza equilibrato, la prima perde e l'altra anche. Siamo sempre lì, noi nelle ultime gare non abbiamo fatto punti e siamo comunque a cinque dalla prima. Per cui ancora c’è  fiducia da parte della presidenza? Se io non avessi fiducia non saprei che cosa fare. La fiducia c'è, la squadra c'è, la società pure. Dobbiamo avere ancora un pò di pazienza, mancano ancora undici partite e sicuramente può avvenire di tutto, io ho la convinzione che  andremo in C2, ne sono sicuro.  Come? Lotteremo fino in fondo e se non vinciamo il campionato ci sono sempre i play-off, poi ci può comunque essere un piazzamento giusto, un ripescaggio magari tante società possono non essere prese perchè non hanno conti sufficienti. Vedremo, abbiamo diverse possibilità e ce le giochiamo tutte fino alla fine…l'importante è crederci.

Più informazioni su