CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La sfuriata di Angiuoni non serve: Como ko anche con l’Alghero

Più informazioni su

Azzurri nettamente superati dai sardi oggi al Sinigaglia. Finisce 2-0 per gli avversari: entrambi i gol nel primo tempo. Sterile la reazione lariana nella ripresa. Shala il migliore, Cardamone troppo insicuro. Ed ora che succede ?

Dopo la sfuriata del presidente Angiuoni ci si aspettava dalla truppa di mister Parolini una prova ben differente. L’impegno certo non è mancato, ma oggi al Sinigaglia sono emerse differenze chiare tra il Como e l’Alghero che poi si riflettono proprio sulla posizione in classifica delle due formazioni. Vincono i sardi (2-0) ed è un risultato che forse penalizza un po’ troppo il Como, specialmente alla luce di quanto gli azzurri hanno messo in mostra nella seconda parte ma, purtroppo, le partite durano due tempi e nella prima parte i sardi ci sono stati nettamente superiori. Senza correre pericoli veri gli ospiti hanno dimostrato di esserci superiori quanto a collettivo e a chiarezza di gioco, quando hanno spinto il piede sull’acceleratore sono passati due volte nel giro di cinque minuti ed anche se è vero che nella prima occasione è stato determinante un errore di Cardamone che si è lasciato sfuggire il pallone. Ma c'è anche da riconoscere la loro potenza in avanti con Dossou che è stato una spina nel fianco costante.

Ed ora cosa ci attende? Una sconfitta in una partita così importante potremmo risultare decisiva al fine della rincorsa al vertice anche se è anche vero che il campionato è ancora lungo Ma non è il caso di farci illusioni e restare coi piedi per terra e quindi riconoscere che solo un netto cambio di marcia, a questo punto ben difficile da vedersi all’orizzonte, potrebbe rimetterci in corsa. La cronaca: primo brivido al  9’ quando Guidetti dai venti metri prende la mira e spara un bolide, sulla traiettoria c’è Damiano che tocca la sfera facendole prendere una traiettoria improvvisa sulla destra che spiazza Lorello ma la sfortuna ci mette lo zampino e il pallone finisce di un niente a lato.

Replica tre minuti dopo Dossou che se ne va sulla destra lasciando sul posto Placida e, dopo aver saltato anche Sgro, costringe Cardamone al salvataggio. Dall’azione che nasce dal calcio d’angolo scaturisce un’occasione d’oro per Martelli che, inspiegabilmente lasciato solo in area piccola, colpisce di testa, ma manda incredibilmente alto. E’ solo il preludio a quello che accade al 19’ quando Lestani, dopo averci già provato in precedenza, pennella a centro area per Dossou che colpisce di testa schiacciando la sfera indirizzandola sulla destra di Cardamone che, nonostante l’intervento, si lascia sfuggire la palla viscida che si insacca nella rete azzurra per il vantaggio degli isolani. Como in grande affanno e al 24’ l’Alghero passa per la seconda volta con la posizione dubbia di Mereu che si trova solo davanti al portiere lariano e lo trafigge con un tiro a mezza altezza. Il primo sussulto degli azzurri è al 34’ quando su punizione Shala colpisce l’incrocio dei pali della porta dell’Alghero con Lorello immobile a guardare.

Al ritorno in campo gli azzurri paiono maggiormente determinati e già dopo 3’ una bella azione di Sgro, che lascia di stucco tre avversari, permette di Damiano di andare al tiro che s’infrange sulla schiena di un difensore giallorosso. Prima del 15’ mister Parolini gioca la carta delle sostituzioni e manda in campo Battaglino e Gasparri richiamando Castelnuovo e Guidetti. Passano i minuti e si arriva al 25’ quando Damiano in un’area affollata riesce a colpire di testa ma la sfortuna si accanisce e la palla finisce sul palo. A questo punto gli ospiti pensano solo a far passare i minuti che mancano al termine e controllano agevolmente il gioco.

LE PAGELLE di Mario Molteni

CARDAMONE: 5  Il terreno non lo favorisce di certo ma in occasione della prima rete dei sardi qualche colpa ce l’ha lasciandosi sfuggire il pallone.

GRUTTADAURIA: 6 Gioca laterale e in avvio di partita prova a spingere, lotta ma non riesce ad essere incisivo.

FRANCHETTO: 5/6 Se la deve vedere con un Wekouri che appare in gran spolvero e va spesso in difficoltà.

SGRO: 6 Il mister continua a proporlo sulla linea difensiva e lui si adatta alla posizione. Sarebbe più utile alla causa a centrocampo e, infatti, quando parte palla al piede crea problemi ai sardi.

PLACIDA: 5 Dossou lo mette in difficoltà, meglio altre volte.

GUIDETTI: 6 Fin che sta in campo cerca di tamponare e di proporsi in avanti ma con scarsi risultati.

CASTELNUOVO: 6 Di stima. Non è in giornata, si vede poco e il mister lo sostituisce.o

SHALA: 7 Il migliore dei Lariani, quando c’è da metterci il cuore lui c’è. Da una suo punizione nasce la traversa degli azzurri nel primo tempo. Lottatore.

DAMIANO: 6/7 Fa reparto da solo, cerca la conclusione e va vicino per due volte alla rete e di testa colpisce anche un palo ma non basta.

MAIOLO:5/6 I piedi buoni ci sono ma il terreno di quest’oggi non lo agevola. Parte male sbagliando alcuni appoggi facili poi si riprende ma gli sforzi risultano vani.

GRECO: 5 Va in confusione assieme ad altri compagni di reparto e non riesce a trovare la lucidità necessaria.

Più informazioni su