CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il calcio ferito dice basta: stop anche al Como ed a tutti i giovanili

Più informazioni su

Nessuna partita in questo fine settimana dopo i tragici scontri di ieri sera a Catania dove è morto un poliziotto. Decisione del commissario della Figc Pancalli:"Un segnale forte per fermare questa violenza". E' un caso senza precedenti per il calcio italiano, ancora una volta ferito nella sua credibilità: oggi e domani non si giocherà alcuna partita, dalle serie A ai tornei giovanili. Lo ha deciso Luca Pancalli, commissario straordinario della Figc: uno stop che è la conseguenza della follia di ieri sera all'esterno dello stadio di Catania dopo il derby con il Palermo: un centinaio di feriti tra gli scontri tra tifosi e forze dell'ordine ed un poliziotto di 38 anni morto dopo essere stato colpito da una bomba carta in volto. Di fronte a questo, Pancalli ha deciso di dire basta e di fermare tutto: decisione pienamente condivisa da Coni e governo. "E' uno stop a tempo indeterminato – ha fatto sapere – per fermare questa violenza". Un segnale forte, una decisione senza precedenti.

Di conseguenza, oggi e domani non giocherà nessuno. Anche i tornei giovanili del comasco si fermano. Stessa cosa per la serie D con il Como che era ormai pronto al derby di Merate: rinvio a data da destinarsi e squadra che domani sarà lasciata libera da mister Parolini.

Più informazioni su