CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Una vittoria sofferta” anche in viale Sinigaglia si festeggia a metà

Più informazioni su

Così il Direttore Generale azzurro Gigi Cappelletti. Buoni i tre punti, buona la posizione in classifica ma gli azzurri avrebbero potuto fare meglio. "Primo tempo non bello – dice – ripresa con grande voglia di vincere, ma senza giocare bene". Una vittoria, ottenuta per 2 a 1 ieri contro il Seregno, presa un po' per i capelli. Il Como ha vinto ma in extremis. Insomma non mostrando sul campo, quello di casa tra l'altro, la forza e la sicurezza tanto attese viste le premesse dell'ultima settimana. "Si è stata una vittoria sofferta -spiega il direttore generale Gigi Cappelletti – presa per i capelli però tutto sommato anche meritata."
Secondo il dirigente la partita ha avuto un andamento chiaro. "Primo tempo non bello, secondo tempo di grande voglia di vincere, non giocando sicuramente bene. Alla fine c'è stato questo rigore che onestamente io non ho visto e non so giudicare se fosse rigore o meno, poi c'è stato il goal al '94 però la squadra almeno dalla seconda metà della partita ha cercato di raddrizzare un po' la situazione." Come diceva lei, pareggio su rigore e vittoria all'ultimo minuto di recupero contro l'ultima in classifica: come mai tutta questa fatica? Bisognerebbe chiederlo ai giocatori, probabilmente nella testa succede che durante la settimana si prepara un partita in un certo modo poi in base all'avversario si ha un certo tipo di approccio che probabilmente col Seregno non è stato dei più positivi. Ma non c'è niente come il partire male come siamo partiti noi, e così cercare di rientrare in partita diventa sempre più difficile. In più il seregno dopo un quarto d'ora ha creduto nella vittoria, anche perchè noi gli abbiamo dato la possibilità di poter fare risultato e onestamente se avessero centrato il risultato positivo l'avrebbero anche meritato. Recuperati gli infortunati, abbiamo visto che Mister Parolini ha cambiato un po' la formazione, ma nella squadra non si sono poi rivelati  così efficaci, come mai? Avevemo sicuramente qualche problema, qualche giocatore che non era al top, dietro avevamo il problema di ragazzi troppo giovani, infatti il Mister ha fatto giocare Ambrosini sull'esterno alto con dietro Grottadauria. La formazione iniziale era frutto di una settimana dove qualcuno non stava bene ed è stato obbligato a giocare, l'ideale sarebbe poter allestire nel tempo  sempre e comunque una formazione che possa avere continuità, in questo momento purtroppo quando succedono queste cose, le decisioni vanno riviste, sicuramente il mister le ha prese almeno in parte perchè era obbligato, non per scelte cervellotiche, o tanto per far qualcosa. Anche il rientro di Shala non è stato un gran successo… Effettivamente ci aspettavamo molto di più ma non solo da Shala, io penso che almeno 5 o 6 giocatori non abiano dato quello che ci aspettavamo e questa è la cosa che preoccupa un po' perchè non possiamo passare da una prestazione buona, non solamente perchè abbiamo vinto, perchè secondo me con l'olginatese avevamo anche convinto.. a ieri, dove invece abbiamo fatto ancora un passo indietro. Probabilmente è il male di questa squadra. L'importante è insomma che i tre punti siano arrivati riportando il Como sul podio, visto che siamo al terzo posto o se vogliamo al secondo dopo due squadre a pari punti. Sì appunto, almeno nel nostro girone che è un po' anomalo dove la sensazione è che tutti, almeno quelli davanti, sembra ci stiano aspettando. Ieri i risultati sono stati più che positivi, due domeniche fa la stessa cosa, il problema è che siamo noi che dobbiamo dare un po' più di continuità. Infatti noi abbiamo fatto tre risultati consecutivi, siamo rientrati, non dico a pieno merito, però siamo li anche noi tra le prime tre o quattro e potersi eventualmente giocarsi questo campionato Domani quindi riprenderanno gli allenamenti, anche se la prestazione non è stata un granchè, di grinta ce n'è? Si anche perchè non è stata una gran partita però onestamente alla fine l'impegno è stato totale. La gioia finale è dimostrata da questo grande attaccamento, da questo grande impegno che almeno tutti noi, compresi i giocatori, cerchiamo di metterci. Poi purtroppo nascono queste partite dove bisognerebbe entrare nella testa dei giocatori per capire perchè l'approccio non è magari come quello di sei giorni prima. Purtroppo questo è un po' il problema in generale di questo Como ma anche di questa categoria. Si sono registrati infortuni o particolari situazioni ieri? No, ieri anzi secondo me è andato tutto abbastanza bene, adesso speriamo in settimana di poter recuperare altri due o tre giocatori per far si che la rosa sia un po' più completa, anche perchè chi ha giocato o chi era in panchina ha fatto ne più ne meno di quello che doveva fare. Però Maiolo o Castelnuovo non si possono regalare continuamente, sono giocatori importanti per la categoria  e forse noi in questo momento abbiamo bisogno anche di loro.

Più informazioni su