CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

E Galia rimane alla finestra:”Ma per il Como tornerei volentieri…”

Più informazioni su

L'ex allenatore azzurro smentisce di essere stato contattato dalla proprietà. Ma guarda con interessa la situazione del club. E non si nasconde quando si ipotizza la sua disponibilità per la panchina occupata fino a domenica da Falsettini.

“Al momento non sono stato contattato”. Nella rosa dei papabili per l’avvicendamento alla guida del como c’è finito anche lui. Roberto Galia, ex allenatore azzurro, quello della sofferta ‘era partenopea’, il promotore del primo sciopero della storia del Como per gli stipendi non pagati, sarebbe più che felice di tornare sul Lario. Non lo nasconde e anzi si dice entusiasta.  Roberto, si è fatto anche il tuo nome per la successione di Falsettini. Confermi questa notizia? “No, non confermo perchè non sono stato chiamato. Mi fa piacere che circoli anche il mio nome perchè tengo moltissimo al Como, ma non posso dire che ci sia stato un contatto. I giornali hanno detto quello che hanno sentito dalle persone della società.” Saresti disponibile però? “Si, senz'altro, per il Como questo ed altro…” 

In ogni caso, con la nomina provvisoria dell'allenatore della juniores, c'è tempo fino alla prossima settimana, se dovesse arrivare una telefonata Angiuoni o Di bari….

 “Conosco molto bene Cappelletti (il direttore genrale, ndr), quindi ben venga se mi dovesse chiamare. Conosco meno presidente e vice, comunque penso che sia Di Bari a decidere in questi casi” Al di là di un eventuale tuo incarico, hai visto il Como quest'anno ritieni sia ancora una squadra quotata, che può ambire al primo posto in classifica? 

"C'è ancora tuttto il girone di ritorno. Poi il campionato quest'anno riserva delle sorprese perchè non c'è una vera leader come poteva essere la passata stagione. Il Como ha tutte le potenzialità per venirne fuori, viste anche le altre squadre. Il team che darà più continuità sarà quello che avrà più possibilità di vincere, quindi il Como ha tutte le possibilità".

Più informazioni su