CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Falsettini adesso può sorridere:”Ho rivisto il Como che voglio”

Più informazioni su

Soddisfatto il tecnico del Como dopo il pareggio con la capolista. Una prova positiva dei ragazzi, in netta ripresa rispetto al passato:"Finalmente la squadra ha mostrato la mentalità giusta per questo torneo".

E’ soddisfatto. Perché il risultato spesso non è specchio fedele della qualità di una partita. Mister Falsettini, tecnico azzurro, analizza con esiti molto positivi la partita pareggiata ieri dal Como in casa, contro la prima in classifica, il Tempio. “Direi che è stata una partita sicuramente positiva – spiega – forse una delle più belle giocate quest’anno. Poi il risultato non è stato dalla nostra parte.” Un Como diverso da quello visto nelle ultime cinque partite, secondo il tecnico, nettamente diverso. “Non sempre nel calcio chi gioca meglio vince. Però direi che davvero ieri la squadra ha dimostrato di aver capito finalmente la mentalità che deve mettere in campo. Abbiamo subito due gol su ingenuità, ci possono stare, ma abbiamo costruito parecchie occasioni. Peccato, ci saremmo riavvicinati alla vetta notevolmente. Ma con questa mentalità si può far davvero bene”.

Ottimismo, insomma, e soddisfazione per festeggiare il Natale. Soddisfatte quindi le premesse e le attese auspicate nel prepartita. “Certo che si – sottolinea – soprattutto per la prestazione gagliarda, positiva. Tutti concentrati come voglio, positivi, sotto questo aspetto sicuramente una grande risposta dalla squadra. Da qui bisogna partire. “Dobbiamo ricominciare – sottolinea Falsettini -. Ci sono ancora tante partite e quindi tanti punti a disposizione, dobbiamo cercare assolutamente di fare filotti vincenti per recuperare. Dopo ieri sono ottimista in questo senso”. Ieri i tifosi hanno raggiunto il tecnico per un confronto. “C’è stato un malinteso, i ragazzi della curva sono venuti a fare i complimenti in sala stampa. Un equivoco come sempre quando arrivano i supporters. Ma sono venuti a per farmi sapere che erano soddisfatti. I tifosi quest’anno sono straordinari. Mi hanno detto che vorrebbero un como sempre cosi, abbiamo chiacchierato serenamente. Noi  siamo contenti di aver risposto alle loro attese”.

Adesso un po’ di vacanza e di tempo per lavorare. Con la testa sgombra, senza la pressione delle partite. “Mah, paradossalmente – conclude il tecnico – dopo una prestazione come quella di ieri sarebbe stato meglio giocare. Abbiamo 15 giorni per recuperare i fermi, soprattutto gli 88 e possiamo ripartire come dobbiamo, con un grande 2007".

Più informazioni su