CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Le donne partigiane e la resistenza a Como, un libro le racconta

Più informazioni su

Sarà presentato questa sera in biblioteca il volume “Nessuno mi ha fermata. Antifascismo e Resistenza nell’esperienza delle donne del Comasco 1922-1945”. Si tratta  della prima ricerca organica ricerca sull’esperienza politica femminile durante il regime fascista. Donne, partigiane e liberazione a Como. Sarà presentato questa sera alle 20.45, in Biblioteca dall'’Istituto di Storia Contemporanea “Pier Amato Perretta” in collaborazione con l’assessorato alla Cultura di Palazzo Cernezzi,   il volume di Roberta Cairoli “Nessuno mi ha fermata. Antifascismo e Resistenza nell’esperienza delle donne del Comasco 1922-1945” (ingresso libero). Il volume, finanziato da CGIL-CISL-UIL ed edito da NodoLibri, costituisce la prima ricerca organica sull’esperienza politica femminile durante il regime fascista e la lotta di Liberazione. Basato su una ampissima ricerca delle fonti documentarie (sia in sede locale che nazionale), ma anche su numerose testimonianze dirette delle protagoniste ancora viventi, il libro di Roberta Cairoli fornisce un’analisi d’insieme sulle diverse forme che assunse la lotta delle donne contro il fascismo: dalla militanza nei partiti clandestini di opposizione, alla resistenza civile, dall’assistenza verso rifugiati, esuli e perseguitati alla partecipazione alla lotta armata di liberazione.
Accanto ad alcune grandi figure della vita politica comasca del periodo si delinea anche il ritratto collettivo delle tante donne che diedero un contributo quotidiano, quasi anonimo ma insostituibile, alla ricostruzione del tessuto democratico in Italia. Insieme a Valter Merazzi, direttore dell’Istituto di Storia Contemporanea di Como, interverranno alla presentazione del volume Lidia Menapace, senatrice, memoria vivente delle lotte e dell’impegno delle donne dalla Resistenza ad oggi, ed Emma Scaramuzza, docente di Storia Contemporanea di Storia delle Donne e dell’Identità di genere all’Università degli Studi di Milano.

Più informazioni su