CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Basta tensioni e polemiche dopo ogni sconfitta: siamo compatti”

Più informazioni su

Il presidente Enzo Angiuoni riconferma la fiducia ad allenatore e calciatori dopo il ko di domenica in Sardegna. "Siamo competitivi, possiamo vincere il campionato. Ma stop con i processi tutte le volte che si perde".

“Io sono convinto che chi lavora vada rispettato, Noi dobbiamo essere uniti e tranquilli non dobbiamo creare il clima dello scorso anno. Ogni partita un verdetto, minacce. Il club ha dato fiducia massima a tecnico e ragazzi.” Parola di presidente. A quattro giorni dalla sconfitta sarda del Como, contro l'Arzachena, Enzo Angiuoni mette al riparo squadra e tecnici da polemiche che definisce inutili e alimentate all’esterno del club. “Squadra e allenatore non hanno colpe per la sconfitta di domenica – aggiunge – ma certo vanno individuate e capite le ragioni di un risultato del genere”. Insomma c’è tempo per rialzare la testa…“Abbiamo un team competitivo e un tecnico molto bravo, andiamo avanti con il progetto: vincere il campionato. Non vogliamo cambiare assolutamente niente. Certo possiamo verificare e parlare con tecnico e giocatori. Nel calcio i risultati vanno e vengono lo dimostrano tutte le categorie.”

 

Un Como che punta sempre alla C2.. “Certo – aggiunge Angiuoni – dobbiamo andarci altrimenti io smetto. Non è una novità. Abbiamo dato tutte le disponibilità. Se ci sarà da intervenire sul mercato lo faremo. Al momento la squadra gioca al 70%. Abbiamo uomini infortunati, una volta rientrati saremo davvero competitivi”. Insomma clima che torna sereno a Orsenigo. “Quello che mi preme dire – conclude il numero uno azzurro – è che non ci deve essere un processo tutte le volte. Non si può perdere una partita e rimettere in discussione tutto quanto. Al momento siamo a un passo dalla prima. Abbiamo tutte le potenzialità per giocarcela, la rosa è eccellente”

Più informazioni su