CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Como scivola e si fa male in casa: Tagliente lo mette in castigo

Più informazioni su

Brutta prova interna per gli uomini di Falsettini contro un tosto Caravaggio. Decide il bomber bergamasco sul finire del primo tempo. Poi solo sterili attacchi lariani. Pagelle di giornata: molti i bocciati. Ahi, che male! In settimana mister Falsettini aveva messo in guardia da questo Caravaggio, formazione costruita per lottare per la promozione, e le paure dell’allenatore comasco si sono rivelate fondate. Il risultato finale della sfida di oggi, al Sinigaglia, premia gli avversari: 1-0 per gli ospiti che si portano a casa i tre punti grazie alla rete messa a segno da Tagliente. Loro tosti, arcigni, hanno messo in difficoltà fin dal primo minuto gli azzurri che non sono mai riusciti ad arrivare primi sui palloni. Mettici pure una giornata non positiva di alcuni elementi della truppa lariana e la frittata è fatta. Testa della classifica persa a favore dell’Alghero,domenica prossima una trasferta ad Arzachena che mette ansia anche alla luce della squalifica certa di Binda, visto che oggi è stato ammonito, e la gravità dell’infortunio di Gruttadauria sono preoccupazioni in più per il team del presidente Angiuoni.

Prima sconfitta al Sinigaglia, dunque, che sarà difficile da digerire in settimana. Ma il match si presenta subito i salita per i padroni di casa e al 2’ Manzini dal limite colpisce l’incrocio dei pali della porta lariana con Esposito fermo a guardare. Passano i minuti con gli azzurri che non riescono a prendere le misure ai biancorossi tant’è che al 20’ su liscio di Binda, Tagliente riesce a presentarsi solo davanti a Esposito ma, al momento buono e per fortuna, si allunga troppo la palla e getta al vento una ghiotta occasione. Brutti segnali azzurri. Parecchi i brividi da una parte e dall’altra quando anche Conti, portiere degli ospiti, esce a farfalle e Castelnuovo con un pallonetto cerca la rete ma la sfera va alta.

Terraneo sale in cattedra al 31’ quando, su cross dalla sinistra di Sgro, gira con potenza verso la porta avversaria, ma il tocco di un difensore ospite salva la propria porta. Al 45’ arriva la doccia gelata: cross dalla sinistra e in mezzo all’area lariana svetta Tagliente su Binda, colpisce la palla con la fronte e la indirizza nel sette alla sinistra di Esposito portando in vantaggio il Caravaggio. Si chiude qui un primo tempo che ha visto prevalere sul piano agonistico e della chiarezza di schemi gli ospiti mentre da parte lariana molta confusione provocata anche da una disposizione tattica non certo delle migliori e dalla giornata no di alcuni azzurri a cominciare da un disastroso Binda. Al rientro dopo la pausa mister Falsettini presenta Bernardi in sostituzione di uno spento Donghi e qualcosa comincia a muoversi in avanti.

Fioccano i traversoni dalle fasce, ad opera di Sgro e Ambrosini, alla ricerca del tocco di Terranno ma l’esitoè sempre sterile. Si arriva al 24’ e una botta dal limite di Guidetti, deviata da Locatelli, per poco non beffa Conti. Al 35’ si infortuna Gruttaduria ed è costretto a lasciare il campo. Continua la pressione degli azzurri ma gli azzurri non riescono a trovare la via del pari. E’ il Caravaggio che farà festa questa sera mentre nel team azzurro si dovrà pensare a come ripartire da una sconfitta che fa male, molto male.

 

Le Pagelle di Mario Molteni

ESPOSITO: 6 Di stima. Non è stato particolarmente impegnato, non può farci niente sul gol di Tagliente.

ORTELLI: 6 Parte bene e forma, almeno nella prima parte della gara,una coppia ben assortita con Castelnuovo sulla destra.

CARAFFIELLO: 5 Meglio altre volte, piuttosto indeciso in fase di copertura. Quando entra Shala prova alcune ripartente ma non punge.

SGRO: 6/7 Il capitano non brilla come al solito; pressato in mezzo al campo dagli avversari fa vedere di che pasta è fatto soprattutto nella ripresa quando ispira alcune azione offensive.

GRUTTADUARIA: 7 Il migliore del reparto difensivo e della squadra oggi. Non sbaglia un colpo, deciso e puntuale in marcatura. Viene sostituito per un infortunio a metà del secondo tempo, speriamo non sia nulla di grave.

BINDA: 4 Una giornata da dimenticare, comincia con una bollettata al 2’ che fa venire i brividi a Esposito, prosegue sempre incerto su Tagliente che, proprio sul finire del primo tempo, lo sovrasta e mette in gol. Alla prossima.  

CASTELNUOVO: 6 Avvio con il turbo, poi si spegne e viene sostituito.

AMBROSINI: 6 Generoso nella lotta, gli avversari non lo mollano un attimo.

DONGHI: 5 Deve ancora trovare la forma migliore, da lui ci aspettiamo sicuramente di più.

GUIDETTI: 6 Cerca di farsi vedere in mezzo ma oggi c’è molta confusione e non trova lo spiraglio giusto. 

TERRANEO: 6 Pochi palloni giocabili, marcatura stretta ma tanta disponibilità da parte sua. A volte rincorre addirittura gli avversari nella propria metacampo.

BERNARDI: 5 Cerca di mettersi a disposizione della squadra ma sbaglia spesso e non trova la giusta misura.

 

Più informazioni su