CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como, c’è un Battaglino che scalpita:”Sto meglio, posso giocare”

Più informazioni su

Il centrocampista azzurro è recuperato dopo la botta rimediata domenica con la Tritium. "Deciderà il mister, ma io sono pronto". Poi uno sguardo alla Solbiatese:"Buona squadra, fa tanti gol ed è da temere".

Scalpita. Ha voglia di fare bene e soprattutto di gettarsi alle spalle il momento negativo che ha passato, tra squalifiche e infortuni. Alessio Battaglino, attaccante azzurro, ha superato indenne anche il rischio di stop per l’ultima distorsione rimediata in partita, domenica scorsa, quando il Como è sceso in campo, a Trezzo D’Adda. Adesso punta dritto alla partita di domani, in casa, contro la Solbiatese. “Sto bene, molto meglio, e sono disponibile”, spiega. Una settimana di lavoro a parte per lui. “Devo ringraziare lo staff medico che mi ha aiutato nel recupero. Ho fatto due giorni di piscina e dall’altro ieri corro senza problemi”.Uno degli elementi determinanti per il Como. La voglia del campo si fa sentire. “Sarà il mister a decidere. Certo che non vedo l’ora di giocare. Ero appena rientrato dalla squalifica e con Calangianus ho avuto qualche problema fisico, poi la botta di domenica scorsa. Adesso almeno 80 minuti li ho nelle gambe ma, ripeto, spetta tutto al tecnico anche perché domenica scorsa chi è entrato ha giocato benissimo”.
Partita impegnativa, quella di domani… “La Solbiatese è una buona squadra, conosco alcuni giocatori e il mister. Non vanno sottovalutati, fanno tanti gol. Noi alle spalle abbiamo due belle vittorie, ma non dobbiamo commettere errori”. Una lunga tirata verso la fine del campionato. “Tutti miriamo alla promozione. Dal presidente allo staff tecnico, passando per la squadra. Dobbiamo tener duro e dare il massimo per vincere questo campionato, non è facile. Ma adesso siamo al primo posto e vogliamo rimanerci”.
La squadra, dopo la rifinitura di stamane, si ritroverà domani, come d’abitudine all’Hotel Palace per la riunione tattica e il pranzo. Quindi tutti al Sinigaglia.

Più informazioni su