CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

E Gaddi sfoglia la margherita per la nuova mostra: ecco la rosa

Più informazioni su

Dalì, Bacon oppure gli impressionisti. L'assessore alla cultura di Como svela a CiaoComo Radio quali le alternative per la quarta rassegna del suo mandato. E poi guarda anche alle prossime elezioni amministrative.

“Dalì, Bacon o gli impressionisti”. La rosa si è ridotta a tre alternative, tutte di spessore. Tutte una garanzia di successo. La quarta grande mostra di Como, in programma per il 2007, assume sempre più fisionomia. Ad anticipare il trittico di possibilità è l’assessore alla cultura del comune di Como, Sergio Gaddi. Lo ha fatto durante la registrazione di Stalker, trasmissione di approfonidimento di CiaoComoRadio in onda domattina (89.4 Fm alle 6.40 e alle 9.40). Gaddi anticipa quello che sarà il lavoro dei prossimi mesi in vista dell’allestimento. I costi dovrebbero essere simili a quelli dello scorso anno. Circa un milione e mezzo di euro e un esborso da parte di palazzo Cernezzi di una cifrai ntorno a 120-150mila euro.

“Ampiamente ripagati” precisa il responsabile della cultura. Gaddi deve, paradossalmente fare i conti con il successo dell’ultima esposizione quella dedicata a Magritte. “Non possiamo certo aspettarci di arrivare nuovamente a 120mila presenze – ha detto – che è un risultato stratosferico. Il successo di eventi di questa portata viene decretato già quando i biglietti staccati sono 50mila. Si pensi alle mostre di Lugano”. Oltre al cavallo di battaglia delle mostre, Gaddi tocca anche altri punti. Le amministrative, previste per maggio 2007 e anticipa quello che sarà il centro dei progetti politici di Forza Italia, a livello nazionale, per il futuro. “Sono un sostenitore del partito unico del centrodestra. Il progetto è pronto e sarà varato anche a Como con i Circoli della libertà di cui potranno far parte tutte le forze di centrodestra, questo è il destino della politica. Presto sarà in città il senatore Dell’Utri per presentare anche questa iniziativa”.

Più informazioni su