CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Il nostro campionato inizia oggi: non dobbiamo più sbagliare”

Più informazioni su

Categorico mister Falsettini alla vigilia del turno infrasettimanale di campionato. Oggi arrivano i sardi del Calangianus, il Como non ha alternative. Diverse le assenze, torna Donghi. La sorpresa Turate riceve la Solbiatese. “Oggi per noi comincia il campionato, quello vero. Fino ad ora è stato un mini-torneo preparatorio. Adesso non si scherza più”. Parola di mister Falsettini. Chiaro, senza sbavature, il tecnico azzurro ha voluto puntualizzare a giocatori e osservatori un punto di vista che non lascia spazio a fraintendimenti. “La partita di sabato con Alghero non mi è piaciuta per niente. La squadra ha fatto molto bene le prime tre partite, poi è andata a intermittenza, certamente non al livello che può esprimere”. E c’è spazio anche per il mea-culpa. “Il mio errore – spiega – è stato questo, non ho sottolineato abbastanza ai ragazzi che vincere bene non significa essere già bravi, che il lavoro da fare è ancora tantissimo”.
Questo pomeriggio in campo alle 14.30, in casa, contro Calagianus. “Ieri abbiamo lavorato bene – spiega il tecnico – oltre a Bernardi e Schepis (vedi precedenti lanci) c’è da registrare anche l’insisponibilità di Carrafiello e, naturalmente la squalifica di Gruttadauria”. Una piccola emorragia di elementi preziosi. “Ho ovviato convocando tutta la rosa. Si tratta di una partita delicata, comunicherò la formazione solo dopo pranzo”. In linea di massima il Como schierato in campo non sarà molto diverso da quello allestito sabato scorso con Cigagna al posto di Schepis. Da registrare anche l’importante ritorno di Donghi. “Finalmente lo abbiamo a disposizione – precisa Falsettini – partirà dalla panchina perché non ha ancora i novanta minuti nelle gambe ma sicuramente giocherà”

Tante partite in programma, poco tempo per correggere gli errori. “Il problema – precisa – è tutto di mentalità. Questo da correggere, dobbiamo darci tanto da fare. Dobbiamo fare una grande partita. Per tutti: tifosi, club, giocatori…”.
Osso duro il Calangianus. “I nostri osservatori li hanno seguiti bene. Prendono pochi gol, tendono ad abbottonarsi, non lasciano spazio. Noi dobbiamo aprire varchi e giocare al massimo”.Appuntamento stamattina alle 11 all’Hotel Palace per la consueta riunione, a seguire il pranzo e quindi la partita al Sinigaglia.

E per un Como che non deve più sbagliare, ecco una Salus Turate sempre più rivelazione di questo campionato di serie D. Seconda in classifica ad un solo punto da Como e Caravaggio, la squadra di Zilio oggi riceve la Solbiatese sul terreno "casalingo" di Gerenzano. Morale alto tra assenze ed esclusioni eccellenti (Petrone, il bomber, messo fuori rosa perchè ha chiesto di andare via). "Restiamo con i piedi per terra – dicono mister e prsidente Restelli – il nostro obiettivo resta la salvezza".

Più informazioni su