CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Non brilla nessuno nel Como, ma il capitano un gradino sugli altri

Più informazioni su

L'esperto Sgrò senza dubbio il migliore dei suoi nella gara casalinga con il Palazzolo. Difesa da rivedere, compreso il debuttante Esposito. Shala in giornata no, Bernardi e Terraneo senza grandi acuti.

Esposito:6 All’esordio forse patisce un po’ l’emozione e commette un paio di viste all’inizio, per fortuna gli avversari lo graziano. Cresce in sicurezza col passare dei minuti.

Caraffiello: 6 Commette qualche ingenuità, in particolare quando cerca le ripartente. E’ giovane e tempo per crescere ne ha.

Schepis: 6 L’avevamo visto meglio nella partita d’esordio quando sgroppava lungo la fascia e seminava gli avversari. Oggi non trova il passo giusto.

Sgro:7 Con lui siamo sempre costretti a ripeterci. Autentico cuore e anima di questa squadra quest’oggi il mister l’ha posizionato più avanti rispetto al solito e lui si è fatto trovare pronto al momento giusto. La sua rete è meritatissima. Migliore in campo.  

Gruttadauria: 6 In coppia con Binda non sempre va tutto per il meglio, ma il Palazzolo non ha grandi attaccanti, per nostra fortuna.

Binda: 6 Di stima e di speranza. Quando si tratta di andarci di testa è sempre presente mentre con i piedi ha qualche problema.

Shala:5 Non è in giornata e si vede. La nuova posizione, che si tratta poi di un ritorno al passato, lo esclude un po’ dal gioco e a fatica a mettersi a disposizione della squadra.

Marinucci: 6 Bello il suo tocco in occasione della rete di Sgro, per il resto va spesso in difficoltà nell’amministrare la palla in mezzo.

Bernardi: 6 La sua esperienza è senz’altro utile. All’inizio il mister lo mette davanti a Terraneo, successivamente lo arretra in appoggio ma si vede che manca ancora la giusta intesa col bomber. Il futuro sarà sicuramente migliore.

Greco: 6 Come tutti i compagni di reparto si vede poco, giornata non brillante.

Terraneo: 6 Meglio le altre apparizioni che quella di oggi contro il Palazzolo. Forse lo penalizza l’iniziale posizione arretrata rispetto al compagno di reparto Bernardi, ma anche quando il mister lo spedisce in avanti a fare da boa per i compagni non riesce ad essere il punto di riferimento che tutti si aspettano.

Più informazioni su