CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La pioggia mescola le carte ed il rally regala grandi emozioni

Più informazioni su

Battaglia intensa nella mattinata nelle tre prove speciali del triangolo lariano. Corrado Fontana perde terreno nell'ultima di Sormano, un Galli super gli è vicinissimo. Recupera Re, scivola indietro Silva. Grande pubblico. Ancora Fontana, ma non con la sicurezza mostrata ieri. Il pilota lariano, con la sua peugeot 206, continua ad essere al comando del rally di Como dopo le tre prove disputate in mattinata nel triangolo lariano davanti ad un grande pubblico di appassionati. Ma ha perso parte del vantaggio accumulato ieri dopo le prime quattro "speciali" di giornata. Colpa anche della pioggia che è caduta sulle strade, rendendole più scivolose e molto insidiose per questi bolidi che sfrecciato a tutta velocità. Fontana, con il fido Casazza, è partito forte stamane vicendo con autorità la Sormano – Zelbio – Nesso davanti a Felice Re, Cavallini e Carlo Galli. Ma poi ha un pò "frenato", complice forse le variate condizioni meteo.

E così uno straordinario Carlo Galli – vera rivelazione di questo rally numero 25 – ha conquistato la prova di "casa" sua, quella di Piano Rancio: ha messo in fila tutti gli avversari prendendosi una soddisfazione enorme. Il pilota di Bellagio sembra essere tornato indietro di almeno 10 anni: guida con una grinta impressionante ed è ad un passo dal leader Fontana. Se Galli ha vinto la prova di Piano Rancio, Re (in recupero dopo la giornata opaca di ieri con la sua Focus) ha conquistato la Sormano B lasciando a 23 secondi Fontana, mentre Marco Silva – bloccato da un problema meccanico – ha perso oltre un minuto.

Classifica dopo sette speciali, a tre sole dalla conclusione (oggi pomeriggio tra Valle d'Intelvi e valle Cavargna): comandano Fontana/Casazza, poi Galli /Corbellini ad appena 9", quindi Re/Bariani a 35", Cavallini /Zanella a 45", Oldrati /Canton a 1'05" e Silva/Pina a 1'33".

Più informazioni su