CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Niente da fare per Cantù, a Teramo c’è ancora disco rosso

Più informazioni su

Altro ko sul terreno abruzzese per la formazione di Sacripanti. Partita uguale a quella persa domenica a Bologna: grande partenza per due tempi, poi la rimonta degli avversari. Grande Williams (19 punti). Non va bene neppure stavolta. Cantù cade ancora nella tana di Teramo ed è ormai la quarta sconfitta negli ultimi anni. La gara di ieri sera, terzo turno di andata del campionato di A1 maschile di basket, ha visto i ragazzi di Sacripanti in avanti con autorità per due tempi, poi il crollo sotto i colpi avversari: 81 – 73 il punteggio finale di una gara intensa, sempre combattuta. Un pò la "fotocopia" di quanto avvenuto domenica a Bologna con la VidiVici: prima bene, poi la rimonta dei padroni di casa e la resa.

Resta il rammarico per il secondo stop di seguito in campionato e perchè questotabù di Teramo non è stato ancora superato. La Siviglia Lifewear si gode i suoi primi due punti del torneo, Cantù resta ferma a quota due in attesa di ospitare domenica prossima la Snaidero Udine.

Squarcina e Mazzarino, con i tiri da tre, ieri sera hanno portato avanti subito i brianzoli. Poi è uscito un monumentale Williams (19 punti per lui) che sotto i tabelloni è stato grande nper tutta la partita: lotta e canestri, punti e sostanza. 37 – 43 dopo il secondo tempo per Cantù. A quel punto la Siviglia Teramo si è svegliata ed ha aumentato l'intensità in difesa: recuperati anche diversi palloni, con la spinta di Grundy (26 per lui al termine), Hurd e Woodard i padroni di casa hanno messo il naso avanti (64 – 59 dopo il terzo tempo). E non lo hanno mai più tirato indietro. Oltre a Williams, buone anche le prove di Jordan (14), Mazzarino (14) e Squarcina.

Più informazioni su