CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Bettini, trionfo e lacrime a Como:”Oggi non ero solo a pedalare”

Più informazioni su

Commovente dedica del vincitore del "Lombardia" di questo pomeriggio:"E' per mio fratello Sauro, scomparso troppo presto". Il rivale Rebellin:"Un atto di giustizia per una tragedia enorme". E domani arrivano in città oltre mille cicloamatori. Trionfo e lacrime. Paolo Bettini conquista il Lombardia del centenario, secondo consecutivo per lui. Alza occhi e braccia al cielo, lassù dove dodici giorni fa è volato, improvvisamnete, il fratello Sauro cui era particolarmente legato. "Oggi non ho corso da solo, lui ha gareggiato al mio fianco". Una emozione incredibile per il campione del mondo in carica, una vittoria fortemente voluta ed ottenuta con grande determinazione dopo avere fatto selezione su tutte le ultime salite. L'ultimo a resistere è stato uno stremato tedesco Wegmann. Prima di lui si era arresto Davide Rebellin, vincitore sabato scorso in Emilia. Le sue parole sono un elogio assoluto del rivale con la maglia iridata:"Bettini è stato incontenibile, il suo successo rappresenta un atto di giustizia verso una persona segnata da una tragedia enorme".

Cala il sipario su questa edizione del Giro di Lombardia e già si pensa alla prossima edizione. Como resta in pole position per ospitare anche quell'arrivo. Lo ha fatto capire oggi il direttore di Rcs Sport Angelo Zonegnan. Ed il ciclismo sul Lario non finisce qui: domattina dalle 8,30 attesi migliaia di cicloamatori per la prima edizione della Medio fondo Giro di Lombardia. I partecipanti, oltre mille, ripercorreranno in parte il tracciato della gara di oggi dei professionisti. Inevitabili ripercussioni domattina in città e sul lungolago.

Più informazioni su