CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Il record può anche aspettare. Prima di tutto viene la squadra”

Più informazioni su

Pierluigi Marzorati si confida alla redazione ad una settimana esatta dal suo possibile debutto in campionato a 54 anni. "Un modo per dimostrare il mio legame a questo club. In campo, però, solo se ci saranno le condizioni…".

“L’importante è che sia la squadra a vincere. Bisogna guardare prima di tutto alla vittoria, posso anche aspettare per il record e scendere in campo alla seconda, alla terza o in qualsiasi altra partita.” Il suo cuore batte per Cantù e il suo record – cinque decadi in campo con la stessa società – lo segnerà solo quando le condizioni del campo lo permetteranno. Pierluigi Marzorati, la stella brianzola del basket, guarda prima di tutto al risultato. E’ uno sportivo e sa bene quanta attesa c’è per il debutto della Pallacanestro Cantù in programma tra una settimana esatta contro la regina del campionato, Benetton Treviso. “Come ho sempre detto – spiega il Pierlo – a cinquantaquattro anni andare in campo a dimostrare di saper fare meglio di un atleta di ventiquattro non è un obiettivo. Semplicemente voglio raccogliere quello che ho seminato per ventisei anni con la stessa maglia”. Un simbolo… “Serve a sviluppare le iniziative di Cantù. Il progetto college, l’ultimazione del Palababele, l’operazione simpatia che via internet vuole creare una rete per unire tutti i tifosi della Pallacanestro Cantù, gettare le basi per gemellaggi europei e americani…” Cosa significa indossare di nuovo la maglia? “Quella vera è stata ritirata il 20 settembre del 1991 e non torna più in campo. E’ solo un modo per ricordare alla gente il mio legame con la società. Abbiamo trovato questo modo, due minuti in campo per arrivare a cinque decenni. In questo modo potrei fare il guinnes del sesto decennio nel 2010. Il vero valore è nelle prime quattro decadi spese nella vera attività agonistica” Pochi giorni fa i 70 anni sono stati celebrati, grande intensità e grande significato…“Non sono pochi, per un club in Italia è una cosa che non capita tutti i giorni. Speriamo sia il preambolo di una stagione positiva per guardare all’80mo” Cosa pensa della nuova formazione? “Vedo molto entusiasmo e la squadra non mi dispiace. Si sta sostenedo un lavoro atletico che li porti a sostenere il campionato. Credo che potremo fare una buona stagione soprattutto se partiremo bene.” Il record può attendere… ”Per questo dico che sono disposto a sacrificare il mio esordio e lo faccio volentieri in cambio dei 2 punti contro Benetton. La mia presenza è mirata non certo a far vincere una partita piuttosto a non farla perdere. Non scenderò in campo in una situazione di punto a punto, ma solo con un certo vantaggio. Non voglio che uno o più errori miei facciano perdere il match. La mia presenza serve a dare entusiasmo a chi ama questo club”

Più informazioni su