CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Non è stato trovato niente, ma Paolini è indagato per doping

Più informazioni su

Brutto rientro a casa dopo la bella prova al mondiale di Salisburgo di domenica. Il ciclista comasco riceve un avviso di garanzia dalla Procura di Bergamo. La sua società, al momento, non lo sospende. Peggior rientro a casa non poteva esserci. Dopo aver contribuito, in modo determinante alla vittoria di Paolo Bettini al mondiale di domenica, Luca Paolini torna a casa e si sveglia con un avviso di garanzia: indagato nell'inchiesta doping della Procura di Bergamo. E dire che nella perquisizione di settimana scorsa, nella sua casa, nulla è stato trovato contro di lui. Nessuna sostanza "sospetta" rinvenuta. Ma il Pm titolare di questa inchiesta, come atto dovuto ed a tutela dei suoi interessi, ha deciso di indagarlo ugualmente. Tra lo sconcerto e la rabbia del ciclista della Liquigas che ora si deve per forza affidare ad un legale per le successive fasi giudiziarie della vicenda.

Una scocciatura, insomma. E come Paolini, nel registro degli indagati, è finita anche Elisa Basso, sorella di Ivan, il vincitore dell'ultimo Giro d'Italia. Anche lei ha ricevuto settimana scorsa una perquisizione nella sua casa del bergamasco: pure da lei, come da Paolini, non è stato trovato nulla di anomalo. I nomi di Paolini e della sorella di Basso, da quanto si è appreso dal magistrato, sarebbero saltati fuori da intercettazioni telefoniche. L'intera inchiesta, partita da una perquisizione in una palestra di Bergamo, ha portato finora al sequestro di uno dei più grossi quantitativi di sostanze dopanti.

La Liquigas, società di Paolini, al momento non ha preso alcun provvedimento di sospensione nei confronti del ciclista. Tra le squadre del Pro Tour, val la pena ricordarlo, vige il cosideto codice etico e che prevede la sospensione immediata di un tesserato coinvolto in inchiesta sul doping. Lo stesso codice etico che ha portato all'esclusione di Basso dal Tour de France per le sole illazioni giunte dalla Spagna sul suo coinvolgimento nell'inchiesta antidoping.

Più informazioni su