CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’assurdo derby di Trento: il Como non si vuole proprio fermare

Più informazioni su

La squadra di Falsettini punta al bis dopo la bella prova con la Salus Turate alla prima di campionato. Il tecnico rinuncia a Donghi e Castelnuovo. Il neo-acquisto Bernardi inizia dalla panchina. Quasi 300 chilometri per un derby, quello di oggi contro l'Olginatese. L'assurda trasferta odierna del Como, alla seconda di campionato (serie D), grida ancora vendetta. Tutti furibondi nellostaff azzurro ed anche in quello lecchese perchè, comunque, i tifosi al seguito saranno davvero pochini. Si gioca – dalle ore 15 – sul neutro di Trento dove il Como vuole continuare a fare bene e non si vuole fermare dopo il successo nella gara inaugurale con la Salus Turate. Per Falsettini, però, qualche problema di formazione: sono rimasti a casa gli infortunati Castelnuovo e Donghi, il primo alle prese con una distorisone al ginocchio, il secondo alla caviglia. Gli altri tutti presenti. Partirà dalla panchina il neo-acqusito Bernardi che si è messo in evidenza in amichevole in settimana a Cantù. In attacco giocheranno, dall'inizio, Shala e Terraneo.

L'allenatore azzurro è pronto anche se contrariato per la lunga trasferta in pullman. Non lo manda a dire anche a poche ore dal match:"Una cosa assurda e scandalosa, che non sta nè in cielo nè in terra". Poi prova a ricomporsi e parla del derby con l'Olginatese:"Sarà una gara ricca di insidie per noi. Dovremo essere bravi a non farci sorprendere. I ragazzi sanno bene cosa devono fare…".

Più informazioni su