CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Impossibile dire no al Como, eccomi qui per fare tanti gol”

Più informazioni su

Alberto Bernardi è il nuovo attaccante del Como. La sua voglia di riscatto dopo un serio infortunio che lo ha fermato un anno fa. "Come poter fare bene ? Con tanta pazienza. Qui c'è già un grande gruppo". Rosa ultimata. Il Como ha aggiunto l’ultimo tassello alla formazione. Quella punta tanto necessaria quanto difficile da trovare. Ma adesso la ricerca è finita. Ha firmato nelle ultime ore il contratto con il club Alberto Bernardi, classe 1977. Un giocatore di tutto rispetto che ha debuttato nel 1994 in serie A nel Torino. Poi Prato, Castel di Sangro, Alzano e Albinoleffe. Gli ultimi anni li ha passati nella Pro Vercelli. Adesso è pronto per fare bene in maglia azzurra e da domani sarà a disposizione di mister Falsettini.

Convinto dal progetto Como? "Assolutamente si. Quest’estate ho avuto alcuni contatti con squadre di di serie C ma, sapete, sono sposato e vivo in Abruzzo non volevo più spostarmi. Poi è arrivato il Como, una società che ha troppo fascino e che mi può regalare soddisfazioni, prospettive e può rilanciarmi. Come dire di no?”

Un anno impegnativo quello che si prospetta… “Vero, ma non mi spaventa, sarà difficile. Non vinci solo perché ti chiami Como. In D saremo per tutti la squadra da battere e verranno da noi con il coletello tra i denti”

Strategie? “Dobbiamo essere bravi, ma soprattutto pazienti. Possiamo ottenere quel che vogliamo con calma ed intelligenza”.

Il tuo stato di salute? “Lo scorso anno ho avuto un problema al legamento del piede e mi sono fermato per sette mesi. Adesso sono guarito e non ho problemi. Certo non ho fatto preparazione e ho bisogno di trovare la forma partita ma sto molto bene."

Insomma, niente debutto sabato? “Non credo. All’inizio non vedrete il vero Bernardi ma è questione di poco. Il tempo di lavorare un po’ e farò molto bene”

Già conosciuti i colleghi? “Non ancora però conosco da tempo Sgrò, Donghi e altri. E, di fama, anche Shala. Grande gruppo”.

Più informazioni su