CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Falsettini è mister impazienza: “Non vedo l’ora di iniziare…”

Più informazioni su

Il tecnico del Como alla redazione tra incertezze sull'avvio del torneo e la Coppa Italia di domenica sul neutro di Alessandria. "Stiamo crescendo, il ko con il Seregno è un pò bugiardo. Aspettiamo anche qualche nuovo arrivo". “Il campo, domenica a Seregno, ha detto cose ben diverse dal risultato finale della partita. Abbiamo perso ma giocato bene, sono cose che fanno bene alla squadra nonostante la sconfitta”. E’ contento del suo Como Mister Falsettini. Il tecnico azzurro traccia un primo bilancio del lavoro svolto fino a oggi in vista della partita di ritorno di Coppa Italia in programma, sempre contro i milanesi, domenica prossima sul campo neutro di Alessandria. Il tecnico non nasconde soddisfazione per quanto sta vedendo in questi giorni.

Ancora incertezza sull’inizio del campionato: come vede i prossimi mesi? “La serie D è un campionato difficile, non basta chiamarsi Como per vincere. Comunque a dirla tutta le sfide e i momenti difficili mi esaltano. Sono contendo di quanto vedo durante gli allenamenti inoltre sono abituato a guardare alle cose con serenità e ottimismo”

Certo che non sapere ancora quando partirete con la stagione… “La tensione del ritardo si fa sentire. Qualche giovane accusa lo stress. A sapere che avremmo dovuto aspettare così tanto saremmo partiti dopo con la preparazione. Non ha senso fare due mesi di lavoro”

Adesso aspettate gli ultimi tasselli a completamento della rosa… “Aspettiamo i nuovi, un portiere, un difensore e una punta. Intanto però abbiamo dimostrato di saper fare il nostro lavoro. Ci sono tanti giovani di talento che hanno voglia di fare bene. Certo, gli acquisti sono determinanti. Davanti siamo contati e dietro manca un altro difensoere esperto.”

Inoltre avete bisogno di elementi che sappiano quanto pesa la maglia azzurra “Certo, giocatori che sposino il progetto”

Cioè la promozione? “In una piazza come Como la serie D è poca cosa. Però va anche capito che ci troviamo con staff e squadra completamente nuovi. Tutti daremmo il massimo ma non è facile.”

Da vecchio lupo del calcio guardi alla squadra come se non fosse la sua…“I ragazzi hanno i numeri per fare bene. Domenica contro il Seregno abbiamo avuto almeno tre palle gol per tempo. Abbiamo giocato bene o, quantomeno, abbiamo già acquisito buona mentalità. Certo dobbiamo limare imperfezioni che hanno permesso a loro il gol”

Domenica campo neutro, come la vede? “E un bene perché vuol dire chegiocheremo la prima di campionato in casa. Un male perché rinviamo il debutto in casa coi nostri tifosi. Devo dire però che possiamo giocare ovunque senza problemi”

Più informazioni su