CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La pioggia “frena” l’abbraccio a Zambrotta: niente piazza

Più informazioni su

Il maltempo, che ieri sera si è abbattuto sulla città, ha costretto sindaco ed assessori ad organizzare in Comune il ricevimento del campione del mondo di Berlino. Bruni:"Esempio vincente da imitare". Niente da fare. Gli organizzatori ci hanno sperato fino all'ultimo, ma senza esito. E così la festa mondiale per Gianluca Zambrotta, tornato ieri a Como dopo il successo ai mondiali di calcio (domenica scorsa a Berlino), è stata un pò "frenata" dal maltempo: pioggia incessante che ha costretto sindaco ed assessori a spostare l'appuntamento da piazza Volta al municipio, via Vittorio Emanuele. Ed al coperto, il calciatore è stato festeggiato con lo stesso affetto già mostrato nel pomeriggio dai ragazzi dell'oratorio di Rebbio e dall'intero paese di Carate, dove il difensore della Juve ha la residenza. Una targa è stata consegnata dal sindaco Bruni che poi ha avuto parole di elogio per questo ragazzo di Rebbio salito sul trono del mondo senza mai perdere contatto con la realtà:"E' un esempio di un vincente che la gente, i giovani in particolare, devono saper imitare".

La serata ha visto la partecipazione di tanti tifosi, composti nell'aula consiliare. Inno nazionale cantato da tutti a squarciagola, poi premi ed attestati per il campione comasco che ha ringraziato commosso. "Sono felice di questa accoglienza, orgoglioso di essere uno di voi". Poi il colpo di teatro in finale: il presidente del Como, Enzo Angiuoni, ha annunciato di aver nominato Zambrotta presidente onorario a vita del club lariano. Il calciatore, come a Rebbio ed a Carate Urio, era accompagnato dai genitori e dalla moglie Valentina.

Più informazioni su