CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Zambrotta cuore azzurro in Germania, ora arriva anche papà…

Più informazioni su

Il padre del difensore della Juve e della Nazionale, cresciuto a Como, atteso per le prossime ore per dare la carica al figlio. Dopodomani sarà in tribuna con la moglie Luisella, primi tifosi di Gianluca. Papà Alberto ha rotto gli indugi quando il figlio Gianluca, con una carica impressionante, venerdì sera ha battuto il portiere dell'Ucraina con un gran tiro di sinistro da fuori area. E' schizzato sulla sedia della casa di Carate Urio, di proprietà del ragazzone cresciuto a Rebbio. Ed ha urlato alla moglie Luisella, impazzita per quel magico gol che vale la semifinale mondiale:"Ed adesso andiamo in Germania…". Detto e fatto. Alberto e Luisella stanno per raggiungere il ritiro della nazionale azzurra per dare una carica in più a Gianluca. Martedì sera saranno in tribuna per assistere alla semifinale con la Germania, ma prima vogliono incontrare il figlio: lo faranno quasi certamente domani.

Per i coniugi Zambrotta una nuova soddisfazione, una delle tante, di questi anni. Ma forse è la più intensa. Papà Alberto ieri è stato protagonista assoluto anche sulla Gazzetta dello Sport: l'editoriale di Luigi Garlando lo ha elogiato per la costanza con la quale ha convinto il figlio a continuare ad allenarsi con il Como quando aveva appena 10 anni e lui voleva continuare a giocare sì, ma con gli amici dell'oratorio di Rebbio. "Ma loro – ha detto papà Zambro – non potranno mai incontrare la Juve ed il Milan…". Aveva proprio ragione lui, ora suo primo tifoso che non si perde una partita ed un'azione di questo figlio che può portare l'Italia verso la finalissima mondiale.

Più informazioni su