CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Si apre l’era Angiuoni, atteso per oggi il passaggio di proprietà

Più informazioni su

Manca poco all'ora 'x'. Il destino del CalcioComo dovrebbe essere deciso tra mezzogiorno e il primo pomeriggio nello studio dell'avvocato Vestuti dove sarà siglato l'accordo preliminare con la vecchia proprietà.

L'ufficialità è arrivata sabato quando, durante una partita benefica allo Stadio Sinigalia di Como cui ha preso parte, Enzo Angiuoni ha ammesso quello che tutti già sapevano. Mister Como è lui. Lui il 'misterioso' compratore alle spalle del sindaco Bruni che per tutta la settimana scorsa ha mediato la cessione del Calcio Como con la proprietà uscente, i Barzaghi.

Angiuoni ha detto che per oggi tutto dovrebbe concludersi. E infatti, secondo quanto è stato possibile capire, i rappresentanti delle parti (se non le parti stesse) si troveranno quest'oggi, forse a mezzogiorno, forse nel primo pomeriggio, per siglare l'intesa preliminare che segna il passaggio di proprietà. Tutto avverrà nello studio dell'avvocato lariano Vestuti, legale del club.

Dopo questo passaggio tappe necessariamente forzate in vista del futuro. Entro pochi giorni scadono infatti i termini per iscriversi alla C2, condizione necessaria per ambire a un'eventuale ripescaggio. Poi sarà la Federazione a decidere sulla base della solidità del club.

Angiuoni è di fatto il nuovo proprietario ma non parla ancora da presidente. Usa il plurale e invoca la forza di un gruppo. Dei soci che lo starebbero affiancando in questa avventura però, per ora, non fa i nomi. Si lascia andare a considerazioni sul futuro però: "L'obiettivo è la C1 – ha detto – che dovremo raggiungere in 2 o 3 anni. Giacomo Gattuso è sempre nei miei progetti. Se sono tornato è perché Como e la sua tifoseria mi hanno stregato".

Più informazioni su