CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Torna la paura, parole e brividi sotto l’ombrellone

Più informazioni su

Thriller, senza altri preamboli. Novità tra gli scaffali, dalla consolidata coppia Preston-Child, alla nuova firma Michelle Wan. di Paola Pioppi

 Partiamo proprio da lei, Michelle Wan, nata in Cina Meridionale  cresciuta negli Stati Uniti dopo aver girato il mondo, soprattutto la Dordogna, alla ricerca delle specie di orchidea più rare. Così il suo primo romanzo non poteva intitolarsi che Il mistero dell'orchidea selvatica (Garzanti, 322 pag. 16 euro), ed essere ambientato proprio lì, in Dordogna, dove scompare Bedie Dunn, diciannovenne appassionata di orchidee. Il caso viene archiviato e passano vent’anni: solo Mara, sorella gemella di Bedie, non si lascia tutto alle spalle, e quando ritrova la vecchia macchine fotografia della sorella, con tanto di  pellicola, decide di darsi da fare. In 34 fotografie di orchidee, Mara è convinta che possa esserci la chiave per capire dove sua sorella è scomparsa.Niente fiori per Victor Carl, avvocato penalista brillante ma in rovina economica, terrorizzato dalla vista del sangue ricettacolo di multe che non può pagare. Creato da William Lashner in L’ultimo cliente (Piemme, 461 pagg. 19.90 euro) Victor in tribunale non perde una causa. Così quando il suo ultimo cliente, Joey Cheaps, gli rivela di essere coinvolto in un omicidio vecchio di vent'anni e subito dopo viene trovato con la gola squarciata, Carl non ha dubbi e decide di occuparsi del caso. Ha soltanto due indizi: una valigia piena di soldi e alcune fotografie di una misteriosa e irresistibile donna nuda.Altro scenario: Denton, cittadina inglese poco distante da Londra dove la vita è scandita dalla monotonia, fino al brusco ripetersi di una serie di casi criminali. Reati senza apparente logica, che seminano morte tra le pagine di Ghiaccio duro, thriller di R. D. Wingfield (Hobby & Work, 455 pagg., 17.50 euro). Una bambina scompare nel nulla, un'altra viene ritrovata morta, poi l’arrivo di un serial killer di prostitute, di una gang di teppisti specializzati in assalti ai centri commerciali, di un ladro inafferrabile, il ritrovamento di uno scheletro vecchio di decenni disseppellito dal giardino di un cottage… Ad indagare c’è Jack Frost, una sorta di incrocio tra Andy Capp e il tenente Colombo.Firma nota agli appassionati di genere, Peter Robinson in La fredda  lama della notte (Rizzoli, pagg. 342, 17.50 euro), fa i conti con l’aggressione di una studentessa al ritorno da una festa.  sta tornando a casa da una festa. Quando si risveglierà, dopo giorni di coma, ricorderà solo, come in un incubo, due figure, una bianca e una nera, e una mano callosa che la stringe. E scoprirà di avere terribili ferite inflitte con un coltello, e che nulla sarà più come prima.Ma lei è solo la prima di una serie di ragazze aggredite.

Infine una coppia che non ha bisogno di presentazioni: Douglas Preston e Lincoln Child. Il loro ultimo titolo italiano è La danza della morte (Sonzogno, pagg. 486, 18 euro), tutto giocato sull’atteso, agghiacciante confronto fra Pendergast e la sua anima nera: Diogenes, pari a lui in intelletto, ma del tutto privo di morale e animato da un assoluto sprezzo per l’umanità. A New Orleans dove, sotto l'effetto di un veleno esotico, un professore si toglie la vita davanti agli studenti. A New York un pittore precipita da una finestra con un cappio attorno al collo. Che cosa lega i due casi? Entrambe le vittime erano amici di Pendergast e sono stati uccisi con metodi che ricordano la fine brutale di alcuni membri della sua famiglia.

di Paola Pioppi

 

Più informazioni su