CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La Finanza ancora nella sede del Como: blitz per i cartellini

Più informazioni su

Gli agenti della Tributaria di Torino spediti con decreto di perquisizione in viale Sinigaglia dal magistrato che sta indagando sulla Juventus. Acquisita la documentazione di quattro calciatori. "Buongiorno, siamo della Finanza di Torino. Abbiamo un decreto di perquisizione…". Si sono presentati così, alla sede del Como, gli agenti della Tributaria spediti in viale Sinigaglia dal Procuratore aggiunto di Torino Bruno Tinti, il magistrato che sta indagando su Moggi, Giraudo e sulle loro presunte irregolarità nel mondo del calcio. A rivelarlo è il numero di oggi del Corriere di Como. Una indagine a vasto raggio che ha portato la Finanza a Como – e non è la prima volta che accade – per acquisire la documentazione relativa al tesseramento (durato in realtà poco tempo) di quattro calciatori in quota al club bianconero: si tratta di Manuel Sinato, Luca Pellegrini, Felice Piccolo e Nicola Amoruso. Le verifiche della Procura di Torino sono anche per presunti bilanci truccati.

Copia dei contratti dei quattro è stata acquisita anche in collaborazione con la Polizia Tributaria di Como. Gli agenti lariani hanno già indagato molto – spulciando nomi e cifre – sui bilanci del club azzurro ai tempi di Preziosi e Dall'Oglio. Nulla, al momento, viene contestato ai quattro calciatori in questione, ora tutti in club di secondo piano tranne Amoruso che nell'ultimo campionato ha giocato con il Messina in serie A.

Più informazioni su