CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

I Barzaghi tentennano, Angiuoni deciso:”Dai, parliamone…”

Più informazioni su

Torna d'attualità l'ex vice-presidente del Como, uscito di scena per le incomprensioni con Giangerolamo. Il futuro del club potrebbe essere suo. Ma precisa subito:"Ci sono tante cose ha esaminare prima di dire si".

Tempi stretti, più stretti del previsto. Il giro di boa in viale Sinigaglia potrebbe avvenire in pochi giorni. La decisione di vendere in blocco società, squadra e centro sportivo sembrerebbe essere ormai la prima intenzione della famiglia Barzaghi, padre e figlio che nelle ultime ore starebbero gettando le basi per un passaggio di consegne. Già dal pomeriggio di ieri è emerso il nome del possibile acquirente. Enzo Angiuoni, già vice presidente del club, uscito di scena poche settimane fa a causa delle continue incomprensioni con il numero uno azzurro, Giangerolamo Barzaghi. “L’intenzione di comprare c’è – conferma Angiuoni a CiaoComo – anche se adesso bisogna valutare ogni possibile sviluppo” Insomma, determinanti i prossimi giorni… “Si anche se, davvero, devo prendere in considerazione molti fattori ”  Anche perché la famiglia Barzaghi parrebbe intenzionata a vendere tutto in blocco… “Mah, la loro decisione arriva dopo i brutti episodi di domenica. Le emozioni in quella giornata sono state forti. Io spero che almeno Paolo Barzaghi possa ripensarci e che si possa fare qualcosa insieme” Una diversa ripartizione delle quote… “Io sono già stato socio come sapete. Il problema è che io e il presidente, Giangirolamo, abbiamo due caratteri diversi, vedute diverse. Non c’era molto accordo. Di qui le dimissioni ma subito dopo ho detto a papà Barzaghi che ero disposto a una trattativa successiva. Un discorso lasciato un po’ così. Poi dopo gli episodi di domenica le cose sono precipitate…” Insomma con l’uscita di Giangirolamo lei è disposto a condividere il club con Paolo… “Questo si. Vorrei precisare una cosa: ieri qualcuno ha detto che ho comprato il club. Sia chiaro che al momento la società è ancora tutta dei Barzaghi, sia Base Orsenigo che Calcio Como…Io poi ho sentito Paolo, ma tutto è in divenire” Barzaghi senior ha rinviato tutto a lunedì. Pensa sia un giorno possibile per avere risposte certe? “Ieri deve essere successo qualcosa che ha spinto i tempi. Anche se ripeto, a freddo potrebbero cambiare idea” Senza escludere un suo ingresso? “Io ho sempre dato la mia disponibilità” Ma sarebbe disposto anche a prendere il 100%? “Questo va visto. L’intenzione c’è, ma come in tutte le trattative bisogna andare avanti” Tempi di maturazione della trattativa? “Visti i tempi necessari per allestire una squadra bisognerà farla velocemente. Aspetto che mi chiami Paolo Barzaghi. Lunedì potrebbe essereuna giornata importante. Per ora si tratta di sensazioni e non detti. La mia volontà c’è, ma aspetto segnali. Tutto dipende da Giangirolamo, se lui molla molla anche il padre. Se resta resta anche il padre” Però se il presidente resta Angiuoni se ne va… “Altrimenti non avrei lasciato allora. L’ho detto, abbiamo punti di vista diversi.”

Più informazioni su