CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La Vertical cerca i punti salvezza:”Dobbiamo solo vincere”

Più informazioni su

Nicolas Mazzarino cerca una grande prova per domani sera a Cucciago contro Livorno. Per mettere al riparo la squadra da brutte sorprese e per riscattare un momento personale negativo. Pasqua di sofferenza oppure di resurrezione ? E' il dubbio, legittimo, dei tifosi della Vertical Cantù alla vigilia della sfida casalinga (domani sera, ore 20,30) dei brianzoli contro Livorno, formazione che in classifica ha gli stessi punti degli uomini di Sacripanti. Una sfida importante per la salvezza. Ne è convinto anche l'uruguaiano Nicolas Mazzarino che vuole cancellare – come conferma al sito internet ufficiale della società – un momento molto negativo. Personale e della squadra. “Purtroppo sono in un brutto periodo afferma lo stesso Mazzarino -.Quando volevo allenarmi di più, durante la pausa, ho avuto quel problema alla gamba che mi ha tenuto fermo per due settimane. Poi ho giocato una bella partita contro Capo d’Orlando ma dopo non sono più riuscito a giocare decentemente. Non è un problema di nessuno, solamente mio perché sono un po’ bloccato, non riesco a fare canestro e questo mi sta riempiendo la testa. In difesa sto dando tutto ed aspetto il momento in cui mi sbloccherò in attacco. Spero arrivi presto perché mentalmente questo fatto mi rende poco tranquillo”.

Dopo una bella prestazione di squadra contro Siena, a Varese non si è vista la stessa Vertical Vision. A mente fredda, come spieghi questa prestazione?

“Sicuramente l’atteggiamento non è stato quello della stessa squadra cattiva che ha giocato qui contro Siena. Loro sono stati molto più aggressivi in difesa e noi abbiamo fatto fatica in attacco. In difesa siamo stati un po’ molli e penso sia stato quello l’aspetto principale della sconfitta. In tanti abbiamo giocato sotto il nostro livello”.

Sabato sera contro Livorno un match importante che potrebbe definitivamente mettere la parola fine al discorso salvezza…

“Purtroppo è da un bel po’ che diciamo che la prossima sarà la partita della svolta. Ora non abbiamo più possibilità. Sabato dobbiamo vincere, giocando bene o male, con intensità o senza, ma dobbiamo vincere. Questo è chiaro per tutti. Con quell’obiettivo dobbiamo presentarci alla gara. Sappiamo che non sarà una partita facile perché i loro giocatori sono molto intercambiabili. Io ho fiducia in questa squadra: se giochiamo come contro Siena non avremo problemi ma dobbiamo sempre rispettare i nostri rivali. Se siamo alla pari in classifica significa che non siamo molto meglio di loro. Speriamo di giocare concentrati al 100% e di contare ancora una volta sul nostro palazzetto pieno, con i nostri tifosi che ci aiutano sempre, e riuscire a vincerla”.

Più informazioni su