CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Tremezzina Music Festival torna con 2 anteprime e 3 serate jazz’n’blues foto

Più informazioni su

Con due anteprime questa settimana e tre serata a ridosso di Ferragosto torna, dopo lo stop forzato di un anno, il Tremezzina Music Festival, uno dei pochi eventi musicali rilevanti ad agosto in tutto il territorio del lago di Como. Questa 17° edizione segna diverse novità in parte conseguenti alla decisione degli organizzatori di fermare il festival   lo scorso anno, organizzazione che ora è affida a Music for Green Events, associazione attiva da anni nell’ambito degli eventi musicali. In continuità con il passato del Tremezzina Music Festival c’è la figura di Marco Zanotta che ne è stato l’inventore e, tutt’ora, ricopre il ruolo di direttore artistico. Cinque sono le date in programma, tutte gratuite, sette i concerti proposti da altrettanti gruppi e orchestre spaziando dal jazz al blues

tremezzina music festival

Grazie alla nuova partnership l’anteprima del festival di quest’anno avrà luogo nel Comune di Cernobbio con due serate, l’8 Agosto, ospite l’All Stars Dixieland Orchestra, e il 9 Agosto con il trio jazz Scoca, Meneghello, Furian. Giovedì un viaggio musicale a ritroso nel jazz con l’orchestra capitanata dal grande Paolo Tomelleri al sax e composta da eccellenti musicisti. Venerdì Massimo Scoca al basso, Luca Meneghello alla chitarra e Maxx Furian alla batteria proporranno un repertorio eclettico che spazia dal jazz al funky soul con un repertorio sia di brani originali che standards riarrangiati, non mancheranno ospiti a sorpresa. Entrambi gli appuntamenti, ad ingresso libero, si terranno in Riva a Cernobbio a partire dalle 21.30.

tremezzina music festival 2019

Da lunedì 12 Agosto il Festival si apre alle 21, nella sua sede tradizionale del Parco Teresio Olivelli, località Tremezzo,  con due formazioni che hanno in comune la capacità di far dialogare, attraverso la musica, i popoli e le culture del mondo. Occidente vs. Oriente, dalle musiche popolari mediterranee a quelle dell’est europeo, dal fado portoghese al rebetiko greco fino ad arrivare alle musiche balcaniche, klezmer e tzigane. La voce e teatralità di Camilla Barbarito e la storica formazione Rhapsodija trio ci accompagneranno in un viaggio coinvolgente ed emozionante.

Cantante e performer milanese, Camilla Barbarito vanta un articolato percorso artistico, speso tra il teatro sperimentale, e il canto. In particolare, ha indirizzato la sua ricerca musicale verso la world music, esplorando le musiche popolari del Mediterraneo, Lo spettacolo che presenterà al Tremezzina Music Festival, accompagnata da Fabio Marconi alla chitarra e Camillo Baldoni alla fisarmonica, si intitola “Il Sentimento popolare”

Storico gruppo di ricerca popolare est-europea Rhapsódija Trio, è un’importante realtà della scena musicale italiana. Con 8 cd all’attivo, spazia dal folk europeo alla rivisitazione di brani classici, alla composizione di pezzi propri e colonne sonore; ne fanno parte Maurizio Dehò: violino, Luigi Maione: chitarra e Nadio Marenco: fisarmonica. A Tremezzo porteranno il nuovo cd “Un mondo a pezzi” uscito quest’anno, ricco di sorprese. Brani scritti a “cuore aperto” senza nascondere le emozioni e le illusioni più intime.

tremezzina music festival 2019

Il 13 Agosto il Festival ospiterà per la prima volta una grande Orchestra jazz. L’intero spazio sarà dedicato alla Monday Orchestra diretta da Luca Missiti e composta da una ventina di musicisti che ci faranno rivivere la storia del cinema attraverso le più belle colonne sonore riarrangiate per big band, dai brani più celebri di autori italiani come Ennio Morricone (Il Buono, il Brutto, il Cattivo) e Nino Rota (Il Padrino), fino ai più importanti compositori americani come John Williams (Star Wars), Leonard Bernstein (West Side Story) e Henry Mancini (Moon River).. Il concerto “Movies!” piacerà anche al pubblico solitamente restio ad avvicinarsi alle sonorità jazz.

Altra grande novità in chiusura del Festival con una serata interamente dedicata al blues, soprattutto al blues tradizionale eseguito con strumenti acustici. A proporla, mercoledì 14 Agosto, saranno Veronica Sbergia & Max De Bernardi trio con Dario Polerani al basso, considerati una delle migliori band europee di country-blues, folk e ragtime che apriranno il palco ad uno straordinario personaggio, vera e propria leggenda vivente, l’americano di Boston Watermelon Slim, al secolo Bill Homans. Con la sua voce, l’armonica, il dobro suonato con lo slide e accompagnato dal grande “one man band” Max Prandi, saprà infiammare il pubblico del parco Teresio Olivelli.

Watermelon Slim, sin dagli anni settanta propone il suo blues esprimendo un particolare modo di suonare il dobro con la slide. Il suo stile musicale affonda le radici nel blues suonato nel Delta del Mississippi, esaltandone l’espressività con la sua notevole tecnica e il suo tocco personale. Esecutore poliedrico e polistrumentale (suona magistralmente l’armonica e più raramente la chitarra elettrica) si è esibito negli anni con musicisti blues di notevole spessore artistico, come John Lee Hooker, Robert Cray, Champion Jack Dupree, Bonnie Raitt, “Country” Joe McDonald e Henry Vestine dei Canned Heat.

Commento finale con Marco Zanotta che vedremo sul palco per presentare i concerti come fa da 17 edizioni a questa parte del Tremezzina Music Festival: ” Mai come quest’anno il festival è alla ricerca di una sintesi tra slancio e concretezza, tra aspirazione e possibilità. Perché, citando Josè Saramago “Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre.”

L’appuntamento è a Tremezzo al parco comunale Teresio Olivelli da lunedì 12 a mercoledì 14 Agosto con anteprima giovedì 8 e venerdì 9 a Cernobbio.

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito ed in caso di maltempo si svolgeranno in una struttura coperta.

Info e programma completo sul sito www.tremezzinamusicfestival.it – Seguici su Facebook

Più informazioni su