CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

I Fuoriclasse della scuola premia un canturino

Più informazioni su

C’è anche un canturino fra i 5 ragazzi lombardi premiati all’interno della manifestazione I fuoriclasse della scuola. Luca Arnaboldi del Liceo Fermi di Cantù infatti, grazie alla sua vittoria alle Olimpiadi della Fisica, si è aggiudicato una delle 45 borse di studio del valore di €1500 ciascuna e la possibilità di partecipare ad un campus di 3 giorni al Museo del risparmio di Torino.

Generico

Qui i ragazzi hanno l’occasione di ampliare con competenze economiche il proprio percorso formativo, seguendo corsi come quelli dedicati al come finanziare una startup, al marketing della cultura e dell’arte, al Team Building. Ecco come funzionano le Olimpiadi del Miur, dedicate alle scuole superiori: tra migliaia di studenti che si presentano alle selezioni in tutte le regioni d’Italia, soltanto una minima parte viene scelta per partecipare alla competizione vera e propria, di livello nazionale, nelle diverse discipline. Il migliore in ogni campo è medaglia d’oro.

Generico

I fuoriclasse della scuola è il primo progetto a livello nazionale che premia con denaro ed esperienze formative proprio questi vincitori, coinvolgendo nel progetto decine di aziende private, che, oltre a metterci i soldi, spesso offrono percorsi di esperienza aziendale all’interno delle loro sedi.

Nato grazie alla collaborazione istituzionale fra la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e realizzato grazie al sostegno del Museo del risparmio di Torino e dell’Associazione bancaria italiana, il progetto per il secondo anno ha ricevuto la medaglia del Presidente della Repubblica. Lo scopo è quello di far acquisire a questi ragazzi, che già si sono dimostrati i virtuosi in diverse discipline, anche competenze di tipo economico, che gli permettano in futuro per esempio di fondare una startup, rendendo proficuo per se stessi e utile alla società il proprio ingegno. Questo progetto vuole riempire un vuoto formativo, che è quello che porta molti ragazzi geniali a non avere la preparazione e gli strumenti per inserirsi sul mercato una volta finito il percorso di studio.

Più informazioni su