CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cani e chip per ritrovare la strada nel tempo di un SMS

Più informazioni su

Il Dipartimento di Prevenzione Veterinario dell’ATS Insubria, sta inviando, in questi giorni, a tutti i Comuni della provincia di Como, Medio e Alto Lario compreso, una comunicazione per illustrare una nuova e innovativa funzionalità che, grazie a un lettore di microchip ed al servizio SMS di telefonia cellulare, consente di identificare e contattare il proprietario o detentore di un cane vagante, smarrito o ferito provvisto di chip e registrato all’anagrafe, con l’immediata restituzione dell’animale, senza l’intervento dell’accalappiacani e il conseguente ricovero in canile sanitario, evitando anche le spesa prevista per questi servizi.

Questo tipo di soluzione, inoltre, permette al Veterinario reperibile, in caso di ritrovamento di cani feriti, di contattare immediatamente i proprietari, segnalati dall’operatore accalappiacani, munito di lettore di microchip. 

cani chip ast insubria

Il progetto prevede la fornitura gratuita, ai Comuni richiedenti, di lettori di microchip e l’abilitazione dei telefoni cellulari delle Polizie Locali o di altro personale autorizzato per rintracciare i proprietari e contribuisce anche all’attività di prevenzione del randagismo. I Comuni, che hanno aderito al progetto, al momento 53, saranno inoltre abilitati all’utilizzo della banca dati Anagrafe degli Animali d’Affezione.

Il numero elevato di ricoveri nei canili potrà così essere ridotto, anche con il supporto del “senso civico” dei cittadini, che in presenza di un cane vagante, avvisano il servizio di accalappiacani per il relativo recupero.

Il Dipartimento di Prevenzione Veterinaria di ATS Insubria ha dato quindi seguito al progetto relativo al “Piano triennale degli interventi in materia di educazione sanitaria e zoofila, di controllo demografico della popolazione animale e di prevenzione del randagismo 2015-2017”. “Questo progetto, già attivato con successo sul territorio di Varese, è particolarmente significativo – spiegano dalla Direzione Sanitaria – per due motivi: la sensibilizzazione al benessere animale, evita infatti tutte le conseguenze dello stress da ricovero e offre ai cittadini una rapida restituzione dei cani senza spese di accalappiamento”.

I telefoni aziendali dei veterinari in servizio di reperibilità notturna, festiva e prefestiva saranno abilitati per la tempestiva comunicazione al proprietario del ritrovamento del cane negli orari di pronta disponibilità, mentre la Polizia Locale utilizzerà la funzione SMS in caso di ritrovamento di cani vaganti.

Più informazioni su