CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Spaccio di droga ai giardini a lago: controlli aumentati, giovane africano in manette

L'operazione fa parte di un rafforzamento delle verifiche decise dal neo- Questore. I dettagli

Due uomini fermi sul marciapiede in via Lungo Lario Trento, zona giardini a lago, uno in bicicletta e l’altro a piedi.
Il primo cerca di convincere il secondo a prendere dei piccoli oggetti che gli sta porgendo.
Quello a piedi si rifiuta, discute animatamente e poi si allontana.

E’ questa la scena cui ha assistito ieri pomeriggio intorno alla 15 un equipaggio della Polizia di Stato durante un servizio di controllo: insospettiti dall’atteggiamento dei due, gli agenti hanno avvicinato l’uomo in bicicletta, un 29enne originario del Gambia,  per chiedere chiarimenti su quanto appena visto.

Impaurito dalla presenza dei poliziotti, l’uomo ha cercato di allontanarsi velocemente, lasciando cadere a terra quattro piccoli oggetti, quelli che aveva cercato di vendere poco prima. Gli agenti lo hanno però accompagnato in Questura per gli accertamenti di rito.

Qui i poliziotti, tramite i colleghi della Scientifica, hanno appurato che i quattro panetti contenevano Marijuana per un totale di 1,33 grammi.

Il 29enne è stato arrestato per produzione, detenzione e traffico di sostanze stupefacenti. Ora si trova nelle Camere di Sicurezza della Questura in attesa di processo per direttissima.

L’operazione rientra nel rafforzamento dei servizi di controllo del territorio predisposti dal Questore per ridurre il crescente senso di insicurezza della cittadinanza. Controlli che sono finalizzati al contrasto della criminalità e dello spaccio di sostanze stupefacenti, in particolar modo nella zona dei giardini a lago.

Con il Servizio Volanti della Questura cittadina per questo periodo estivo collaboreranno anche equipaggi appartenenti al Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, su disposizione del Ministero Dipartimento della Polizia di Stato.