CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Lurate Caccivio: gli ordina le pizze, poi lo rapina in strada. Finisce in cella foto

I carabinieri lo fermano per un colpo fatto ed uno a vuoto. Ma gli contestano anche un furto ad un distributore del latte. Ecco come agiva

Classe 96, abita a Cassina Rizzardi (B.P. le iniziali). Secondo i carabinieri della compagnia di Cantu’ ed i colleghi di Lurate Caccivio sarebbe lui l’autore di una brutale rapina fatta nei giorni delle feste di Natale ai danni del ragazzo che consegna le pizze per conto della pizzeria da asporto “La Pizzicheria” di Lurate. In quel caso, dopo la consegna fatta in via Cagnola, sarebbe stato avvicinato da un giovane nella zona dove la strada si restringe: mani al collo per rapinarlo di 200 euro e del cellulare. Poche settimane dopo il bis, sempre a Lurate anche se il ragazzo delle consegne, in quel caso, e’ riuscito a dileguarsi in tempo.

I carabinieri di Lurate, ricevuta la denuncia, lo hanno identificato negli ultimi giorni. E per il giovane di Cassina l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita dai carabinieri. Non solo queste due aggressioni – con modalita’ simili – ma anche la contestazione di un furto ai danni del portamonete del distributore del latte in via Varesina a Lurate. In quel caso era riuscito a fuggire con 100 euro portati via dalla macchina.