CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Traglio “stuzzica” Landriscina:”Facciamo un confronto diretto sulle idee…” foto video

Lettera aperta del candidato alle primarie del Pd al "rivale" in campagna elettorale:"Progetto identico al mio da quanto apprendo in questi giorni. La gente deve sapere. Io disponibile a un faccia a faccia"

Quasi una sfida diretta. Un invito ad un confronto che CiaoComo ha già proposto e che presto potrebbe svolgersi in redazione da noi se i due protagonisti lo vorranno. Maurizio Traglio, candidato per le primarie del Pd a fine mese, “stuzzina” in questi giorni di campagna elettorale uno dei candidati già in campo, quello del centrodestra Mario Landriscina. E lo sfida a duello su idee e proposte. Ecco la nota ufficiale del suo staff diramata in queste ore.

Apprendo dalla stampa che anche il candidato del centrodestra, Mario Landriscina, si è messo a parlare della “grande Como” e del ruolo che la nostra città dovrebbe assumere in quanto capoluogo e guida dell’intera provincia. Bene: mi fa piacere sapere di non essere il solo a credere che Como debba tornare a interpretare un ruolo a cui ha abdicato da molti anni. Compresi gli anni, se vogliamo dirla tutta, in cui chi sostiene oggi Landriscina rivestiva ruoli importanti sia all’interno delle giunte comunali guidate da Bruni, sia nel consiglio comunale, sia, ahimè, nei palazzi della Regione e in quelli romani. Insomma, chi oggi fa enunciazioni sulla necessità di riportare Como al centro di nuove dinamiche è proprio chi ha contribuito a farle perdere una serie di opportunità per cui stiamo tutt’ora pagando il prezzo.

Detto ci0′ , resto convinto, come ho sempre detto fin dalla mia prima uscita, che non è possibile immaginare il futuro di Como se non si pensa a un salto, una svolta, un nuovo corso che la riportino al centro della scena, sia nel panorama turistico nazionale e mondiale, sia all’interno di una rete produttiva che deve avere nel capoluogo la sua testa pensante. Per questo, mi rendo disponibile, fin dai prossimi giorni, per un confronto diretto con Mario Landrisicina, in cui, visto che la sua proposta ricalca la mia, possiamo meglio esplicitare come immaginiamo di rendere concrete le nostre rispettive idee. Penso che i comaschi meritino di sapere chi ha le idee e chi le copia, perché Como non merita sindaci fotocopia.

Maurizio Traglio Como, 5 febbraio 2017