CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Altro pirata sulle strade di Cantù: pakistano nei guai dopo la fuga in via Cavour foto

L'incidente un mese fa: ha mandato in ospedale due pensionate senza minimamente fermarsi a prestare soccorso. Messo alle strette dai carabinieri, ammette le colpe. Via la patente, denuncia in Procura.

Altro pirata della strada a Cantù: nelle ultime ore è stato individuato dai carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Cantù. Lo scorso 2 febbraio in via Cavour, all’incrocio con la Via Roma, a bordo di una Fiat Punto grigia, aveva investito due donne che stavano attravaersando la strada sulle strisce pedonali, dandosi poi alla fuga senza prestare alcun soccorso alle vittime.  Canturine, entrambe 64enni, cadute a terra, erano dovute ricorrere alle cure del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Cantù,  riportando lesioni fortunatamente non gravi.

Dopo la minuziosa ricostruzione dei fatti, anche con l’aiuto delle telecamere di sorveglianza del Comune, con il prezioso ausilio fornito dalla Polizia Locale cittadina, i carabinieri sono arrivati a K.A., cittadino pakistano, 24 anni,  abitante a Cantù che, messo alle strette, ammetteva  la sua responsabilità. E’ stato denunciato per omesso soccorso e gli è stata ritirata la patente

Drammatiche le immagini rilevate dalle telecamere: una delle due donne veniva sbalzata a terr, dopo essere stata inizialmente “caricata” sul cofano, finendo contro il parabrezza dell’auto. Il pakistano, senza esitazione, proseguiva imperterrito la marcia, aumentando la velocità per allontanarsi dalla zona, lasciando a terra le malcapitate. Solo per un caso fortuito, le conseguenze sono state contenute per le donne. Nelle ultime settimane altri due “pirati” che si sono allontanati senza prestare soccorso sono stati scoperti dalla polizia locale canturina. Questo è il terzo caso in poco tempo.