CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Stagione Cameristica del San Teodoro: il percussion duo e i suoni degli “accessori” dell’orchestra

Più informazioni su

Quando attacca l’orchestra partono i violini ed è un crescendo galoppante, poi entrano i fiati e il pianoforte si prepara per il suo solo…e le percussioni?

L’uso nella musica classica, o per meglio dire “colta”, degli strumenti a percussione nella loro accezione più ampia inizia ad intensificarsi verso la prima metà del 1800, in epoca romantica. Francesca Sgarbossa e Mauro Salvador con il loro Percussion duo, domenica 5 marzo, apriranno al pubblico del Teatro San Teodoro la “Fabbrica dei suoni” per testimoniare l’emancipazione degli strumenti a percussione nell’ambito della musica classica.

Gli “accessori” dell’orchestra, come triangolo, castagnette e basco, diversamente associati alla tradizione delle “Turcherie”, erano invece utilizzati come caratterizzazione folkloristica. Nonostante questo, soprattutto con l’avvento del Novecento, l’apertura a nuove sperimentazioni ha fatto sì che la scrittura musicale si contaminasse di nuovi suoni per meglio enfatizzare i momenti culminanti delle sinfonie, come nella Quarta Sinfonia di Čaikovskij, o nell’opera, dove ad esempio Puccini inserisce un set di Thaj Gong nella “Turandot”, o nella musica da camera, come nel set dell’ ”Histoire du soldat” di Stravinskij.

L’ordinario mondo delle percussioni viene quindi stravolto dall’arrivo di oggetti come molle di camion, latte, conchiglie, radio, tamburi di legno, pentole, e tutto ciò che può essere percosso con le mani o tramite l’ausilio di battenti di qualsivoglia materiale. Si viene perciò a scoprire che tutto il mondo è suono e la differenza tra questo e il rumore è pressoché annullata. Il musicista è spinto a cercare nuovi strumenti così come l’ascoltatore è spinto ad estraniarsi dal mondo ordinario, per entrare nella “straordinarietà” degli oggetti.

 

Teatro Comunale San Teodoro di Cantù

STAGIONE SINFONICA E CAMERISTICA

Domenica 5 marzo ore 17.00

LA FABBRICA DEI SUONI

Francesca Sgarbossa e Mauro Salvador – percussion duo

 

Musiche per percussioni di:

John Cage –  In A Landscape

Chick Corea – Children’s Song

Luigi Marinaro – Specchio

Karlheinz Stockhausen – Tierkreis

Steve Reich – Clapping Music

Gene Koshinski – Song and Dance

 

 

 

COSTO DEL BIGLIETTO

INTERO | 8.00 €

RIDOTTO (under 25, over 65, Soci Coop/ Arci / Parolario/ Coop AttivaMente/ Musicisti di Como/Arte&Arte) | 6.50 €

RIDOTTO 50% (under 14, portatori di handicap)|  4.00 €

PRENOTAZIONI E ACQUISTO BIGLIETTI

Mail: biglietti@teatrosanteodoro.it

Biglietteria: lun/giov dalle 17 alle 20; merc/ven dalle 10 alle 13) via Corbetta, 7 – CANTU’

Sito: www.teatrosanteodoro.it

 

san teodoro percussion duo

PERCUSSION DUO

 

Il duo di percussioni costituito da Francesca Sgarbossa e Mauro Salvador nasce nel marzo del 2016 dalla passione e dalla voglia dei due giovani percussionisti del comasco, entrambi diplomati presso il Conservatorio G. Verdi di Como sotto la guida del Maestro Paolo Pasqualin, con il massimo dei voti.

Attivi su tutto il territorio in ambito orchestrale, collaborano con l’Orchestra Sinfonica del Lario, con l’Orchestra Antonio Vivaldi, con l’Orchestra 1813 del Teatro Sociale di Como e molte altre realtà.

Il progetto legato alla “Fabbrica dei suoni” si inserisce all’interno della stagione del Teatro San Teodoro di Cantù, con l’idea di valorizzare ogni possibilità sonora, con strumenti a percussione e non solo.

 

 

Più informazioni su