CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Capo d’Orlando bestia nera per Cantù: avvio choc, altra brutta sconfitta fotogallery

I brianzoli di Bolshakov partono male e sono costretti ad inseguire. Delusione dei tifosi a Desio, la zona retrocessione è davvero vicina.

Non va anche stavolta. E Capo d’Orlando si conferma bestia nera per Cantù. Dopo un clamoroso crollo all’andata, al ritorno partenza choc per la Red October che poi rimonta si, ma non riesce a completare il suo sforzo. E si deve arrendere (73-79) contro la formazione siciliana concreta ed efficace. Uno stop inatteso e brutto per la classifica. Ora la zona retrocessione è davvero vicina. Delusione per i tifosi.

Delusione Red October: superata a Desio da Capo d'Orlando

 

RED OCTOBER CANTU’  73

BETALAND CAPO D’ORLANDO  79

 (parziali  11- 23, 23- 48, 47- 60)

RED OCTOBER CANTU’: Acker 3, Nasini ne, Cournooh 1, Baparapè ne, Parrillo 2, Pilepic 17, Calathes 11, Callahan 2, Darden 8,  Dowdell 15, Quaglia, Johnson 14. All. Bolshakov.

BETALAND CAPO D’ORLANDO: Munafò ne, Carianni ne, Tepic 10, Iannuzzi 12, Laquintana, Perl 2, Nicevic ne, Delas 6, Diener 5, Ivanovic 8, Archie 20, Stojanovic 16. All. Di Carlo.

Arbitri: Lanzarini, Vicino, Caiazza.