CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Riciclaggio di oro e denaro: due comaschi in manette a Milano fotogallery

I finanzieri hanno effettuato un blitz in una società napoletana: scoperti lingotti e contanti per 270.000 euro. Chi sono i due finiti nei guai

La Polizia tributaria della Finanza di Como ha arrestato – a Milano –  due comaschi accusati di riciclaggio: si tratta di un uomo di 58 anni di Lanzo d’Intelvi  – anche se residnete in Svizzera – e di un 62enne di Colverde ma originario di Calatafimi (Trapani), sorpresi a scambiare denaro contante proveniente dalla Svizzera con lingotti d’oro provenienti dalla Campania.

L’intervento ha portato anche i finanzieri a perquisire e sequetrare documentazione di una società napoletana con sede a Milano: qui sono stati trovati 7 kg di oro con 270mila euro in contanti. L’oro era arrivato a Milano proveniente dalla Campania con una società di portavalori che, stante la documentazione commerciale di accompagnamento, era convinta di trasportare semplice bigiotteria.

Secondo l’accusa di Procura e Finanza, il prezioso carico sarebbe stato portato in Svizzera per essere raffinato e poi riportato in Italia per essere venduto al mercato nero. I due comaschi sono stati arrestati con l’accusa di riciclaggio: ora sono in carcere.