CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Tavernola: da Dante al Big Mac, studenti a scuola da McDonald’s

Dai libri di scuola al menù di McDonald’s. Grazie all’accordo con l’Istituto Giovanni Pascoli, 3 studenti stanno svolgendo da un mese il loro percorso di alternanza scuola-lavoro presso i ristoranti della catena McDonald’s a Tavernola e Como Centro.

“Benvenuti Studenti” nasce dalla firma di un protocollo d’intesa con il MIUR, e offrirà a 10.000 studenti di licei, istituti tecnici e professionali l’opportunità di svolgere esperienze formative per lo sviluppo di competenze specifiche e trasversali, all’interno delle strutture McDonald’s.

Per i 3 ragazzi che hanno iniziato il loro percorso di alternanza, l’Istituto Giovanni Pascoli ha concordato, insieme al personale di McDonald’s, un progetto formativo integrato focalizzato su alcuni aspetti che permetteranno loro di toccare con mano quanto studiato sui banchi di scuola.

“I ragazzi hanno potuto vedere come funziona l’organizzazione di McDonald’s – spiegano Fabio Poretti, licenziatario, e Dessislava Mitkova, manager – in particolare si sono concentrati sull’attività al banco a contatto con la clientela”.

L’obiettivo del progetto, rilevato attraverso un’indagine svolta dall’istituto Toniolo su 2400 individui tra i 18 e i 30 anni ai quali è stato chiesto quali fossero le aspettative sulle competenze da acquisire con l’alternanza, è l’acquisizione e il consolidamento delle cosiddette soft skill, competenze trasversali e relazionali come la capacità di comunicazione, l’attitudine al lavoro in team, le relazioni interpersonali e il problem solving, capacità fondamentali per l’inserimento in un futuro contesto lavorativo e per la crescita personale.

“Pensiamo che l’alternanza scuola-lavoro sia un’ottima occasione per i nostri studenti – aggiunge Etta Sosio, dirigente scolastico del Pascoli – e ci auguriamo che possa ripetersi in futuro”.

Otto ore di lavoro al giorno, dal lunedì al venerdì e su più turni, aiutando la clientela con le ordinazioni ma anche studiando l’organizzazione del punto di Tavernola e in particolare affiancando la manager responsabile.

“E’ stata un’esperienza interessante ma anche faticosa – spiegano gli studenti Vayo Maggi e Sergio Dell’Orto – è stato divertente lavorare insieme ma anche separati. I clienti hanno preso bene questa iniziativa e spesso si sono fermati a parlare con noi per capire le nostre sensazioni”.

Gli studenti, che sono stati  seguiti costantemente dal personale McDonald’s con funzione di tutor aziendale, sono stati coinvolti nelle mansioni previste dal Piano Formativo concordato con la scuola e il Ministero, utilizzando diverse modalità formative: teoriche in aula, in modalità e-learning e on the job. Impareranno abilità riguardanti l’accoglienza alla clientela, l’assistenza in fase di ordine, il servizio al tavolo, l’interazione con clienti stranieri e l’attività di animazione con i bambini. Sul piano formativo si concentreranno invece su temi come la sicurezza alimentare, le relazioni con il pubblico, i processi di approvvigionamento e preparazione degli alimenti, il modello di franchising e la supply chain in ambito alimentare.