CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cantù, si è costituito il pirata che ha investito i due pensionati: denunciato foto

Si tratta di un giovane sudamericano: i parenti non lo hanno "copetto" e così si è presentato al comando della polizia locale con la sorella. La sua versione dei fatti non collima con i testimoni diretti......

Si è costutito ieri sera il pirata della strada che ieri in tarda mattinata ha investito una coppia di pensionati che uscivano da messa a Cantù, per poi scappare. Si tratta di un domenicano di 27 anni residente in zona. Già dal tardo pomeriggio, dopo il ritrovamento dell’auto e la raccolta delle testimonianze gli agenti del nucleo radiomobile della polizia locale erano sulle tracce dell’investitore, del quale erano stati individuati i genitori e il numero di cellulare.
Dopo aver tentato di chiedere aiuto a dei parenti per farsi coprire senza però avere esito positivo l’uomo si presentato al comando dei vigili di Vittorio Veneto con la sorella, dove gli è stata notificata la denuncia a piede libero. Alle domande degli operatori, il 27enne ha raccontato di aver avuto un colpo di sonno. Una versione che però sembrerebbe essere completamente diversa da quella fornita dai testimoni presenti al momento del fatto.
L’automobilista dovrà rispondere in prima battuta, salvo ulteriori reati che dovessero emergere dall’attività investigativa, di omissione di soccorso per cui è prevista  la reclusione da un anno a tre anni e la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida per un periodo non inferiore ad un anno e sei mesi e non superiore a cinque anni ; fuga con danni alle persone per cui è prevista la reclusione da sei mesi a tre anni  e la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre anni.
Alla notizia il plauso agli agenti da parte del sindaco di Cantù:”mi congratulo per la grande professionalità dimostrata ancora una volta dagli appartenenti al Corpo della Polizia Locale, al cospetto di un fenomeno purtroppo crescente le capacità investigative del Comando, in piena autonomia, hanno permesso di assicurare alla giustizia due pirati della strada nell’arco pochi giorni”.