CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Albesevolley superata al tie-break. Adesso i play-off sono quasi un miraggio fotogallery

La squadra del presidente Crimella non riesce a vincere ancora: a Lurano partita in grande sofferenza. Non basta la prestazione super del capitano Bonetti: 28 punti. Speranze ormai al lumicino....

Niente da fare. A Lurano, contro un avversario che si è dimostrato tutt’altro che arrendevole anche dopo aver perso il primo set, la Tecnoteam Albesevolley (serie B1) perde di nuovo e torna a casa con un solo punto in tasca. Quello rimediato in un tie-break combattuto e poi perso di un nulla in un finale palpitante dopo due ore e mezza di gioco: 15-13 per le bergamasche che fanno festa. Finale 3-2. Albese esce dal campo con l’amarezza di aver sprecato una nuova opportunità per tenere viva la fiammella dei play-off promozione, vero obiettivo di questa stagione. Un passo falso che si doveva evitare, pur nel massimo rispetto delle avversarie. Molto brave a svoltare la gara a loro favore dopo aver perso il primo set ai vantaggi. E poi determinate a portare a casa il successo. Per Albese ora la zona play-off dista otto punti anche se oggi deve giocare a Cagliari un’altra diretta concorrente, Collegno. La distanza potrebbe aumentare a 9 lunghezze ad altrettante giornate dalla fine. Quasi un miraggio.

 

La Tecnoteam ha avuto una prova di grande qualità (con il supporto di 28 punti finali) del capitano Bonetti che, di fatto, giocava in casa visto che è di Curno. Per Marika anche un ulteriore passo verso la forma migliore dopo un avvio di campionato con tanti infortuni. 13 punti anche per Citterio chierata come seconda banda dal coach Sara, mentre stasera è rimasta in panchina Gobbi. Il tecnico ha mandato in campo come opposto dapprima Milocco e poi Sironi negli ultimi due set. Ampia rotazione anche al palleggio tra Kim e la giovane Di Luccio. Dentro anche Santamaria per Piazza dal terzo set in poi. Insomma, Sara ha provato varie soluzioni per cercare di fronteggiare Lurano, ma alla fine il risultato è stato ancora negativo: quarta sconfitta di fila, in pratica tutte perse le gare del girone di ritorno.

 

ALTRO TIE-BREAK, STAVOLTA FINISCE MALE

Tecnoteam in campo subito con Kim, Gentili, Piazza, Citterio, Bonetti e Milocco. Danielli libero. Lurano resta davanti per ampi tratti di gara, cambio in regia sul 20-19 per le bergamasche: dentro Di Luccio per Kim. Le padrone di casa restano aggrappate, ma la grinta di Bonetti riesce a piegare la resistenza delle ragazze di Mazzatinti: 25-27.

Stessa formazione per il secondo set: sempre Di Luccio in palleggio in avvio. Lurano parte forte, Sara rimette Kim a dirigere il gioco di Albese. Ma le padrone di casa volano con i punti di Selmi e Borghi: 16-7 e poi 25-19. Tutto da rifare. Terzo set e Lurano va via ancora. Dentro Santamaria al fianco di Gentili sotto rete, bergaasche sul 16-8. Albese fatica, Sara sostituisce di nuovo Kim con Di Luccio. Lurano ci dà dentro senza sbagliare granchè, la Tecnoteam perde anche il terzo set.

Quarto set con un nuovo avvio difficile per Bonetti e compagne: 7-4. Stavolta esce Milocco per Sironi. Albese si avvicina (15-14), poi pareggio (21 pari, 24 pari) ed il sorpasso ai vantaggi come al primo set: 25-27. Sollievo e si va al tie-break, uno dei tanti di questa stagione. Restano in campo Di Luccio, Gentili, Santamaria, Bonetti, Citterio e Sironi (con Danielli libero). Lurano avanti 6-3, poi recupero Tecnoteam (7 pari, 10 pari). Rientra Piazza per Santamaria centrale. Finale in una bolgia. Loro più lucide sugli ultimi due palloni ed è 15-13.

 

 

TABELLINO

PNEUMAX LURANO    3

TECNOTEAM ALBESEVOLLEY   2

(parziali set 25-27; 25-19; 25-21; 25-27; 15-13)

PNEUMAX LURANO: Arcuri 3, Borghi 17, Monforte 9, Selmi 16, Cester 16, Silotto 13, Ardo libero, Guaitani, Ferri ne, Cattaneo ne, Guerini ne. Coach: Mazzatinti.

TECNOTEAM ALBESEVOLLEY: Kim 1, Gentili 7, Piazza 6, Milocco 7, Bonetti 28, Citterio 13, Danielli Libero, Di Luccio 2, Sironi 9, Santamaria 7, Gobbi ne, Castelli ne. Coach Mazza, vice Ronchi.