CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Donna uccisa in casa: Albate sotto choc, il marito resta grave in ospedale foto

Quartiere attonito per la sconvolgente tragedia familiare avvenuta in un appartamento sulla Canturina. L'uomo operato dai medici per una grossa ferita alla gola. Nessuna certezza sulle cause.

Albate sotto choc ed attonita per la terribile morte di Anna Radice, 74 anni, trovata morta ieri nell’appartamento dove viveva con uil marito Armando Molteni, ex vigile in pensione, 84 anni. Il sospetto più tremendo è che l’abbia uccisa lui a coltellate prima di rivolgere l’arma verso sè stesso. Non riuscendo in quello che forse era il suo intento di delitto e suicidio. Le cause, però, restano ancora avvolte nel mistero. I vicini sono attoniti e senza voglia di dire nulla davanti ad una sconvolgente tragedia familiare. Forse provocata dalla malattia della donna, forse da un periodo difficile dell’uomo comq qualcuno dei conoscenti riferisce a mezza voce.

Ma davanti a questo dramma meglio restare ad aspettare qualche certezza in più. Resta il dolore di tutto il quartiere. La casa dei Molteni si trova vicina ad semaforo di Albate sulla Canturina- L’uomo è tuttora in ospedale piantonato con l’accusa di omicidio. I medici lo hanno operato per ricucire una profonda ferita – che si sarebbe provocato con la stessa arma del delitto – alla gola. Ha perso molto sangue, ma non è in pericolo di vita.