CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cavallasca non c’è più, ma bisogna tornare alle urne

Tutti quelli che lo scorso ottobre avevano votato no alla fusione per incorporazione che, di fatto, ha ridotto il Comune di Cavallasca, ad una frazione di San Fermo della Battaglia, hanno sperato che la notizia del ritorno alle urne rimettesse in discussione l’esito del referendum. Invece non è così, la volontà espressa dalla maggioranza dei cittadini dei due comuni rimane ferma.

Quello che si dovrà scegliere a primavera, invece, è il sindaco e i consiglieri che dovranno guidare il comune di San Fermo della Battaglia ora che, con l’annessione di Cavallasca, ha incrementato notevolmente superficie e abitanti. Una legge del 1960 stabilisce, ha ricordato il Prefetto di Como Bruno Corda, ad un ente la cui popolazione è accresciuta di un  un quarto di eleggere un nuovo consiglio comunale. Un unico ente che amministra il territorio abitato da 7.500 abitanti.

Nonostante il cartello stradale, evidentemente sbagliato, induca a pensare ad un ribaltamento della toponomastica, il paese dal 1 gennaio 2017 si chiama San Fermo della Battaglia e comprende anche il territorio ed i cittadini di Cavallasca, su questo non si torna indietro.

 

(foto Luca Ponzini)