CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’agente morto nella notte: da un anno era diventato papà di una bambina foto

Originario di Imperia, era in servizio alla Polstrada di Bellano. Premiato nel 2014 per una operazione di servizio che aveva portato al fermo di un rapinatore.

Originario di Imperia, da meno di un anno era diventato padre di una bambina. Francesco Pischedda, l’agente della polstrada morto nella notte in ospedale a Lecco dopo il movimentato inseguimento con un furgone sospetto, era in servizio alla sezione di Bellano da poco tempo.Nel 2014, l’agente Pischedda (nella foto il primo a sinistra), insieme a due colleghi della Polstrada di Lecco e Bellano, era stato premiato con la Lode per l’impegno in un’operazione di Polizia Giudiziaria che si era conclusa con l’arresto di un individuo, resosi responsabile del reato di furto aggravato ai danni di un esercizio commerciale.

Il 25enne moldavo, ferito assieme a Pischedda, è tuttora in ospedale a Lecco. Attualmente sarebbe ricoverato in rianimazione dove era stato trasportato dai soccorritori in codice rosso. Era su un furgone sospetto che gli agenti hanno intercettato a Bellano sulla superstrada 36 ieri sera. I suoi complici sono riusciti a fuggire a piedi.

(foto tratte da Lecconotizie.com e da Tgcom.24)