CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Soddisfatti i consiglieri regionali:”Chiara volontà di finire i lavori presto” foto video

Francesco Dotti e Daniela Maroni commentano l'incontro di oggi al Pirellino dell'assessore Beccalossi. E rilanciano la soddisafazione per poter arrivare quanto prima ad una soluzione

“Questo è un anno cruciale per ricominciare i lavori e ultimarli nel più breve tempo possibile, ma l’importante è ridare entro l’estate il lungolago ai comaschi e ai tanti turisti che da tutto il mondo vengono per ammirarlo. Saremo al fianco delle Associazioni e della gente per sentire e portare le loro istanze al presidente Roberto Maroni e all’assessore regionale Viviana Beccalossi. Di sicuro quella di oggi e’ stata una mattinata importante per il futuro del lungolago di Como. Regione Lombardia, con grande pragmatismo, ha ufficialmente lanciato la volata”. Cosi’ il consigliere regionale comasco Francesco Dotti (Fratelli d’Italia)

Abbiamo scandito i tempi per il completamento dei lavori, un impegno, una volontà, una risposta. – commenta il Consigliere Segretario Daniela Maroni – Regione Lombardia ha dimostrato grande attenzione al problema facendo fronte a quanto aveva promesso, non solo parole ma fatti. Ridare a Como il lungolago è possibile, basta avere una regia e degli attori competenti e capaci di dialogare. Infrastrutture Lombarde è di sicuro un interlocutore valido, pronto a interloquire con le parti per arrivare alla chiusura del cantiere.  Ora la situazione è più chiara non solo la politica, ma i tecnici, sapranno dare una svolta determinante. Le paratie sono al primo posto del Governo Maroni, il Presidente si è preso un impegno e lo sta portando avanti, lo ha dimostrato in più occasioni. L’incontro di questa mattina sottolinea ancora che tutti vogliono lavorare su un unico fronte: trovare una soluzione veloce a questo annoso problema. Quanto alla biglietteria, il confronto è ancora aperto, la soluzione non è stata ancora presa, dal canto mio sarebbe perfetto creare un belvedere ed eliminare la struttura. Ma questo è un particolare”.