CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Bella risposta della UnipolSai dopo il ko sardo: la Cimberio al tappeto foto

I ragazzi di Bergna rialzano la testa con una prestazione di grande determinazione contro i "cugini". Partita dominata, la soddisfazione del coach:"Buon test in vista della sfida con Giulianova"

Il primo derby di questa stagione nel campionato di basket in carrozzina di serie A va alla UnipolSai. Dopo la pettinata sarda, gli uomini di Marco Bergna hanno dato il segnale atteso: concentrazione e grande cinismo. Il risultato lo dice chiaro: 41-91 per i biancoblù. Nessun brivido, se non il vedere dall’altra parte del fiume molti dei volti cresciuti o transitatati dal club canturino. In ampi spazi di gioco, infatti, questa sfida poteva essere scambiata per un’amichevole tra due Briantea84: da un lato il nuovo collettivo allestito per difendere il tricolore, dall’altro gli ex di un passato tra il recente, con Geninazzi, Roncari, Diouf, Damiano, Sala e Nava, e il lontano come Fiorentini e coach Prunieri. Tra le fila della UnipolSai, a fronte di un Ian Sagar tenuto a un minutaggio di conservazione dopo le fatiche di sette giorni fa, la rotazione ha portato sul parquet tutti con punti ben distribuiti, su cui spiccano i 21 messi a referto da Jordi Ruiz.

Dopo due quarti di ampia dominazione (18-40 alla fine del secondo quarto), con quintetti inediti e soluzioni offensive ancora da rodare, i canturini hanno continuato la loro marcia inesorabile, orientata ora a non lasciare più nulla sul campo. Con la contemporanea caduta a sorpresa di Giulianova per mano del Santo Stefano Marche (55-61), la classifica ha guadagnato una generosa manciata di imprevedibilità. Due sono i match caldi che potranno decidere le tre posizioni chiave alla fine del girone d’andata, in ottica Coppa Italia: quello del 10 dicembre tra la UnipolSai e Giulianova a Seveso (ore 20.30) e la settimana successiva la sfida al vertice tra gli abruzzesi e Porto Torres. Quarti oggi appaiono sempre più verisimilmente i marchigiani di coach Roberto Ceriscioli (6 punti).

Abbiamo giocato come dovevamo – ha dichiarato Bergna -, è stato un buon test in vista della sfida che ci richiederà di sicuro il massimo della forma, ovvero quella del 10 dicembre in casa contro Giulianova. Il fatto che abbia perso due punti da un avversario non atteso come Santo Stefano non ci deve illudere, anzi ci deve mettere in guarda del fatto che non vorrà ripetere altre cadute. Contro Varese abbiamo visto un bel gruppo, tutti a referto tranne Laura che ha svolto il suo compito in difesa. Lavorando sugli errori di settimana scorsa, sia offensivi che difensivi, siamo riusciti a imporre il nostro ritmo senza mai calare e questa è la cosa più importante”.

6^ GIORNATA – sabato 26 novembre

Santa Lucia Roma – Dinamo Lab Banco di Sardegna Sassari 64-49

DECO Group Amicacci Giulianova – Santo Stefano Banca Marche 55-61

Padova Millennium Basket – Gsd Porto Torres 65-95

Cimberio Hs Varese – UnipolSai Briantea84 Cantù 41-51

Riposa: Special Bergamo Sport Montello

Classifica:

DECO Group Amicacci Giulianova 10

Gsd Porto Torres 10 (turno in meno)

UnipolSai Briantea84 Cantù 8 (turno in meno)

Santo Stefano Banca Marche 6

Cimberio Hs Varese 4

Padova Millennium Basket 4

Santa Lucia Roma 4

Special Bergamo Sport Montello 2

Dinamo Lab Banco di Sardegna Sassari 0