CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ponzate, don Agostino ferito in casa da un ladro per 20 euro: arrestato foto

L'ex direttore della Diocesi di Como è stato colpito ad una mano da un coltello che il malvivente aveva in mano. Poi si è dileguato: residenti costernati.

Ora di choc e di sbigottimento a Ponzate di Tavernerio dopo che il parroco – ora direttore dell’archivio storico della Diocesi di Como – è stato ferito da un giovane che ha suonato al citofono della sua abitazione, vicina alla parrocchia che lui ha gestito fino a poco tempo fa: si tratterebbe di un italiano dalla prima ricostruzione fornita dal religioso, ex direttore del Settimanale della Diocesi lariana.

Don Agostino avrebbe aperto al ragazzo che chiedeva lui di poter parlare. Una volta entrato lo avrebbe spintonato sulle scale estraendo anche un coltello. E con quello lo ha colpito ad una mano mentre il religioso cercava di difendersi da questa furia. Per don Agostino ferite non serie alla mano, ma forte stato di choc per l’accaduto. E costernati sono anche i residenti della zona.

I sospetti degli inquirenti hanno trovato conferma: si tratta di un giovane di Tavernerio, da poco uscito dal carcere, 29enne, fermato proprio dai carabinieri dopo averlo notato sotto la pioggia battente. Don Agostino lo avrebbe riconosciuto come l’autore dell’aggressione. Il ragazzo è ora in stato di fermo al Bassone, accusato di rapina aggravata