CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Salvini senza freni:”A casa Renzi e Lucini, ora tocca a noi anche a Como” fotogallery

Il leader leghista stasera al Birrificio di Camerlata davanti al suo pubblico:"Perchè dire no al referendum". Poi il futuro della città:"Siamo pronti con una squadra seria"

In perfetto orario. Ad aspettarlo tanti simpatizzanti della Lega Nord di Como all’esterno del Birrificio di Como. Poi tutti in sala ad ascoltare il suo intervento. “Parlo 15/20 minuti e poi vi lascio spazio per le domande…” la premessa. In realtà poi diventa un monologo tra battute e riferimento alla vita politica italiana – ovviamente anche al referendum del 4 dicembre – di quasi 40 minuti. Matteo Salvini a ruota libera questa sera a Como: dalla prossima consultazione di dicembre al futuro di Como e della città. “Senza più Lucini che ha fatto zero del programma elettorale. Stavolta – ha detto il carismatico leader della Lega Nord – tocca a noi, ma non dobbiamo sbagliare”. Non ha escluso una coalizione del centrodestra, ma non per forza. Comunque un Salvini battagliero anche sulle questioni lariane.

Matteo Salvini al Birrificio di Camerlata

Poi alla fine del suo intervento, tra il divertito e gli applausi del pubblico, anche una simpatica promessa elettorale in caso di vittoria del No: a piedi, magari con De Sfroos come compagni di passeggiata, al Santuario della Madonna del Soccorso di Ossuccio.

Ad introdurre il leader leghista, sul palco del Birrificio, anche la segretaria cittadina Locatelli e quello provinciale Turba.