CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Canottieri Lario, stagione da incorniciare: si chiude con un altro tricolore foto video

Rocek e Di Fonzo si ripetono anche oggi e sigillano un'annata meravigliosa fatta di grossi exploit. Benone anche i rappresentanti Adaptive.

La stagione agonistica si è conclusa per la Canottieri Lario nel migliore dei modi e cioè conquistando il suo dodicesimo titolo nazionale per l’anno 2016.  A San Giorgio di Nogaro, sul canale Aussa Corno, infatti, durante le regate valide per il Campionato Italiano di Gran Fondo, le junior Aisha Rocek e Caterina Di Fonzo, già campionesse mondiali (con primato del mondo), già campionesse europee e pluricampionesse italiane sulla distanza olimpica, hanno centrato nella specialità del 2- Senior l’ennesima vittoria con relativo “scudetto tricolore”, davanti alle brave e combattive compagne di squadra (argento per loro) Arianna Noseda e Giorgia Pelacchi. Buoni risultati sono giunti anche dai singolisti Arianna Passini e Ivan Galimberti, arrivati entrambi quinti nella categoria Ragazzi.
Nella stessa giornata, sulle rive del fiume Po, a Casalmaggiore, in occasione dei Campionati Lombardi Indoor, altrettanto bene si sono comportati gli undici atleti presenti per la nostra canottieri nella categoria Adaptive. Sotto l’attenta guida degli allenatori Andrea Tenca e Caterina La Gamba ed incitati dal supertifoso e vicepresidente Leo Bernasconi, i ragazzi dal body bianconero-stellato (per qualcuno indossato oggi per la prima volta ufficialmente) hanno ottenuto tre argenti ed un bronzo brillantissimi e tanti record personali sulla distanza dei 500 metri.
A sfidare in casa Eridanea la tanto temuta macchina simulatrice della vogata sono stati: Chiara Albonico, Marika Nicita, Lavinia Gandini, Marco Bartolomeo, Francesco Pianese, Matteo Scotti, Cristian Mersinaj, Federico Tiranti, Oscar Pellegrini, Jacopo Giordano e Michele Maria Mascolo.
Oggi, domenica 20 novembre, si è dunque conclusa in maniera grandiosa per la Canottieri Lario la stagione agonistica. Due giorni fa, venerdì 18, si è invece conclusa in modo gioioso l’annata sociale, con la tradizionale cena nel salone della sede.